Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


REG. A - Mascia: pari che aiuta. Ronchi a Valentinuzzi

I commenti al turno di campionato. Puppi: "Primo tempo non positivo, ma complimenti alla Pro Cervignano". Penso: terza vittoria in rimonta, c'è il marchio di fabbrica di Franti. Bizzoco: almeno ripartiremo dal 2-0



Luca Puppi (allenatore del Brian/Lignano): “La Pro Cervignano è una bella squadra e nel primo tempo ci ha messo sotto. Poteva segnare di più, noi poca voglia e intensità e poco propositivi. Nella ripresa abbiamo cambiato un po' l'atteggiamento e ne abbiamo fatto uno, magari avremmo potuto arrivare al 3-3, ma alla fin fine ce ne hanno fatti altri due...”.

Mario Virgolin (dirigente della Pro Cervignano): “Una grandissima prestazione di squadra ed è una bella soddisfazione per il gruppo e per lo staff. Si soffre, il mister per primo, e si gioisce tutti assieme, stiamo raccogliendo i frutti del lavoro fatto da inizio stagione. Primo tempo 2-0 per noi e potevamo segnare ancora, nella ripresa siamo stati ancora continui. Molto bella la struttura dello stadio Teghil”.

Salvatore Penso (dirigente del Ronchi): “Abbiamo vinto anche questa volta in rimonta ed è la terza volta consecutiva. Evidentemente è il marchio di fabbrica di mister Franti, che era alla sua ultima presenza da traghettatore. Martedì, nel recupero con il Fontanafredda, ci sarà l'esordio del nuovo tecnico Valentinuzzi. Giocheremo alle 20 a San Vito al Torre, con la cui società abbiamo una collaborazione. Così faremo riposare il campo di Vermegliano, che anche questa volta era appensantito e per noi non è stato facile giocarvici perchè abbiamo i piedini tecnici. E così anche il Fontanafredda, che viene da lontano, farà un poco di strada in meno. Contro il Codroipo è finita 3-2 al termine di una partita piacevole”.

Gianluca Mascia (allenatore della Gemonese): “Il campo era molto pesante, ma ha tenuto. Nel primo tempo noi molto bene, abbiamo segnato con Bellina al termine di una bella azione e siamo andati vicini al due e al tre a zero. Nella ripresa siamo calati e a 5' dalla fine abbiamo preso l'1-1 di fisicità. Si è giocato ancora 10' e si è battagliato, ma abbiamo retto. Qualcuno dei nostri deve ancora crescere, i 2002 e i 2003 non hanno ancora del tutto il ritmo di questo campionato. Però questo pareggio ci dà fiducia e morale”.

Vito Bizzoco (responsabile del settore giovanile della Virtus Corno): “La partita è stata interessante finchè si è giocato su un campo – quello di Villa d'Arco – che era quello che era per la pioggia caduta. Siamo andati sul 2-0 grazie a un rigore di Gasparin e alla rete di Scarbolo, sceso dalla prima squadra. Alla mezz'ora l'arbitro ha fatto un controllo del campo per vedere se la palla rimbalzava, poi alla fine del primo tempo ha deciso di sospendere la partita. La decisione ci può stare, ma la modalità è stata strana perchè la normalità vuole che in questi casi – dopo l'intervallo – si torni a fare un sopralluogo e invece niente. Dispiace dover rifare tanta strada, ma almeno avremo il morale di ripartire dal 2-0 e non dall'inizio visto il nuovo regolamento”.

Massimo Laudani


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02677 secondi