Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


CSI - Il Camolli sale in vetta

Sconfitta un po’ bugiarda per il Casarsa, subisce un gollonzo, un mezzo autogol e un rigore nel finale. Ospiti cinici ma determinati nel continuare a vincere

Dopo la sosta forzata causa maltempo, il Camolli riprende da dove aveva lasciato, con una vittoria, ottenuta sul sintetico di Casarsa per 3-1 nella nona giornata del campionato Csi, a conclusione di una gara molto fisica.

Nel primo tempo i padroni di casa si rendono pericolosi più volte con Casasola e Tamantini ma il pallone non vuol sapere di entrare nella porta ospite. In vista dell’intervallo, sugli sviluppi di corner, il Camolli passa in vantaggio con un “gollonzo” di Rosalen. Il suo tiro cross, con una strana parabola, inganna portiere e difensore ostacolatisi a vicenda nel vano tentativo di allontanare la sfera.

Rientra in campo con maggior piglio il Casarsa dopo la pausa e mette i brividi alla squadra di Brugnera in un paio di circostanze. La quale, attorno a metà della frazione, raddoppia con un gran tiro al volo di Manarin da fuori area, deviato dal centrocampista di casa, mandando fuori causa l’estremo Guadagno. Poco dopo i bianco granata chiudono i conti con il terzo sigillo del neo entrato, l’eterno Volpato, con un gol di rapina, calciando al volo dall’interno dell’area piccola. A tempo scaduto sul lancio di Pastore per Casasola, c’è un mani galeotto di un difensore a causare il rigore, trasformato con il piattone dallo stesso Casasola. Il finale di 1-3 appare pesante per la formazione di casa, un po’ bugiardo rispetto al reale andamento della gara. Il  Camolli sale in vetta, appaiando il Cordenons fermo per il turno di riposo. 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 26/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01686 secondi