Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


LCFC OVER 40 - Gunners, polveri bagnate. Cerneglons cinico

Nel loro momento migliore i “cannonieri” pasticciano in difesa e aprono la strada agli avversari. L’infortunio nel primo tempo al bomber Grillo e l’autorete nella ripresa tagliano le gambe all’undici di Povoletto. Ospiti più tecnici, vittoria meritata

In quel di Povoletto si scontrano Gunners e Cerneglons per la settima giornata del girone Inferno, entrambe per risalire la china della classifica. La partita inizia con i padroni di casa un po’ contratti e in difficoltà nel far salire la squadra, causa il predominio, a centrocampo, dei funamboli del Cerneglons. Flocco sulla sua fascia sinistra mette in apprensione la retroguardia di casa e, verso la metà del primo tempo, accentrandosi in area avversaria, fa partire un fendente che si stampa sulla traversa. I Gunners rispondono con azioni isolate, in contropiede, rendendosi pericolosi in un paio di occasioni ma non trovando la porta avversaria. Una bella azione del Cerneglons, partita dal centrocampo con scambi di prima, mette davanti al portiere Francesco Piu, che insacca facilmente il gol dello 0-1. L’infortunio, allo scadere del primo tempo, del bomber di casa Grillo mette in ulteriore difficoltà i “cannonieri”, che comunque si presentano alla ripresa con un miglior piglio.

Vari i tentativi di pareggiare dei padroni di casa, rendendosi pericolosi con Petrigh, che spara sopra la traversa, e con Petri e Benedetti a creare scompiglio nella difesa del Cerneglons. Nel momento migliore dei Gunners, un pasticcio fra l’estremo difensore Gregoroni e Borgobello procura il più banale degli autogol, tagliando le gambe ai padroni di casa. Poco dopo un preciso e forte diagonale di Alberto Petris, da fuori area, si insacca a fil di palo per lo 0-3 finale. Da segnalare inoltre un bel colpo di testa di Borgobello, perfettamente imbeccato da Molaro, che sfiora il palo, e una perfetta palla di Pittolo che mette Petri solo davanti al portiere, ma il bomber ha le polveri bagnate, non angola il tiro e colpisce il portiere avversario, mancando così la rete. Vince, meritatamente, la squadra con più caratura tecnica.

https://i.imgur.com/XTrojEl.jpg

https://i.imgur.com/1wxAebx.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 27/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...








UISP CSI - Nulla è ancora deciso sui campionati

Mentre la Lega Calcio Friuli Collinare ha già ufficializzato il “rompete le righe” con l’annullamento della stagione 2019/20 e la Figc sta cercando di capire come, se, e con che modalità concludere questo campionato sui camp...leggi
20/04/2020


LCFC - Proroga sospensione fino al 15 aprile

Il consiglio direttivo della Lcfc del 31 marzo ha deliberato di prorogare la sospensione dell’attività già in essere, fino al 15 aprile 2020. Il Consiglio si è inoltre riservato ogni altra decisione in ...leggi
01/04/2020

LCFC - Nessun comunicato, occhio alle bufale

Purtroppo ci sono ancora diverse persone che definirle “imbecilli” è poco quando diffondono notizie prive di fondamento o del tutto false, le cosiddette “fake news” e chi le divulga è passibile di den...leggi
16/03/2020

ANCONA DUE - Peressotti: proseguire sarà dura

E' un periodo duro per tutta la nazione dal quale purtroppo, anche a livello calcistico, si fatica a vedere una via d'uscita. Qualsiasi manifestazione sportiva è stata bandita per contrastare la minaccia Coronavirus ed il rischio ch...leggi
12/03/2020

UISP - Preoccupano le incongruenze del Dpcm

L’Uisp tiene a sottolineare la propria responsabilità sociale circa le misure adottate per contenere l'emergenza epidemiologica del Covid-19. La salute, in particolare la salute pubblica, come diritto e bene primario per ogni ...leggi
05/03/2020






Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,36704 secondi