Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


LCFC OVER 40 - Un Medea all'osso passa a Tricesimo

Nemmeno un cambio in panchina per la formazione isontina, esordisce Rigonat. Padroni di casa sorpresi dall’ardore degli ospiti, in gol con Severo e Milan. Il gioco di rimessa dei friulani stroncato sul nascere dai granitici avversari

Nella settima giornata del girone Inferno Over 40, il Medea si presenta al "Mario Giordano" di Tricesimo con undici uomini contati. L'esordio di Rigonat e la prima volta dall'inizio per Campeotto e Severo, non fanno presagire nulla di buono, invece gli uomini in campo danno più del cento per cento e, con grande merito, portano a casa i due punti, aggiudicandosi la gara per 0-2. Su un terreno molto pesante le due squadre si danno battaglia soprattutto a centrocampo, il Tricesimo gioca di rimessa cercando di sfruttare la velocità di Fabio Fanti e le giocate di Prosperi e Pontelli, ma i granitici Stacul, Buso e Campeotto non gli rendono la vita facile. Il Medea si fa vedere con tiri da fuori di Milan e Cocetta, poi, su azione di calcio d'angolo, è Severo ad anticipare tutti, ma il suo colpo di testa finisce fuori di poco. Una bella uscita di Bernardi sui piedi di Fanti chiude il primo tempo.

Il secondo vede un Medea più incisivo, che sfiora il goal in più occasioni, e il Tricesimo si salva anche per la bravura del proprio portiere Ioiò, che però deve capitolare, al 49', su bella azione di Severo che, ricevuta palla in area, finta a destra, si porta la sfera sul sinistro e la infila di precisione nell'angolino basso alla destra del portiere. Passa un minuto ed è Milan che si invola e batte il portiere di casa per la seconda volta. Il Medea difende il risultato a denti stretti, tra i padroni di casa entrano Culetto per Fanti e Snaidero per Prosperi a rinforzare l'attacco, ma è ancora il Medea a rendersi pericoloso fallendo il goal in più occasioni per imprecisione dei propri attaccanti e per la bravura di Ioiò. Finisce così con la vittoria del Medea per 2-0. Sul taccuino del sig. Fabris finiscono Culetto, Gratton, Tuzzi, per falli di gioco, e Rigonat, per proteste.


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 27/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...
















LCFC - Colugna allunga, Fortezzaland incalza

Un turno tutto giocato regolarmente da tempo non accadeva. Nel girone A di prima categoria il tabellone della 9ª si è regolarmente completato con tutte le cinque gare andate in porto.Nell’anticipo ...leggi
01/12/2019



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01921 secondi