Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


RAPPRESENTATIVA - Buona la prima per la creatura di Bertino

Allo Sfriso di Sacile è andata in scena l'amichevole con la quotata Liventina. Il selezionatore prova i 22 e ottiene riscontri interessanti. La formazione veneta si impone per 2-1 sui regionali, andati in gol con Trevisan

FVG Under 19-Liventina 1-2
Gol: 
30' Ferrarese, 45’ Trevisan, 36’ st Fetaj

FVG under 19 pt: Lizzi (Brian/Lignano); Ingrande (Primorje), Damiani (Manzanese), Bevilacqua (Manzanese); De Negro (Juventina), Aldrigo( Ronchi), Greca (Pro Fagagna), D’ Urso (Manzanese); Doria (Brian), Tegon (Pro Cervignano), Trevisan (Pro Romans)

FVG under 19 st: Miani (Pro Gorizia), Almberger (Rive d’Arcano), Bass (Aquileia), Drecogna (Flaibano), Fadini (Tricesino), Sclauzero (Torviscosa), Rausa (Valnatisone), Spessotto (Fontanafredda, Frimpong (Pro Fagagna), Desiderati (Fontanafredda), Dreossi (Rive d’ Arcano) Allenatore: Patrick Bertino

Liventina: Memo, Kajganic, Scandolori, Michelon, Akawuau, Leorato, Lunardelli, Barro, Mangeri, Soncin, Ferrarese. Nel st sono entrati: Dal Ben, Pellizzaro, Fin, Ianneo, Casella, Boem, Costa, Scarpi, Fetaj, Ntsama, Fani, Akafou Allenatore: Roberto Vecchiato

Arbitro: Biscontin sez. di Pordenone Assistenti: Y. Garroui sez. di Pordenone e J. Garroui sez. di Pordenone.

Note -  Pomeriggio velato, temperatura di 12 gradi, terreno in fondo artificiale, spettatori 70 circa con presenza di addetti ai lavori

Sacile. Primi passi verso la coesione per la Rappresentativa Under 19 del Friuli Venezia Giulia impegnata nel periodo pasquale nel torneo delle Regioni. Nel primo stage allestito nel pomeriggio allo “Sfriso” di Sacile, l’amichevole contro la Liventina (Eccellenza Veneto), terza forza del girone B, il coach Patrick Bertino ha potuto testare la valenza tecnica dei 22 selezionati, consapevole che il tempo a disposizione e il prosieguo della stagione saranno mesi di valutazione tecnica utili per individuare altri prospetti e modellare a hoc il mosaico.
Un primo impatto di 90’ in cui l’approssimativa conoscenza dell’undici iniziale (è comunque emersa un discreta fluidità nel palleggio palla a terra, sullo stretto e nei passaggi filtranti tra le linee) ma nelle corde dell’under, il taccuino ha evidenziato poche conclusioni (eclatanti) fiondate contro i pali trevigiani. Un FGV propositivo, mai mono-tema che ha saputo contrastare la velocità del fraseggio articolato nelle uscite dall’area dei mottensi, in maglia arancio-nero. Una Liventina quadrata, che ha schierato il proprio ariete, l’argentino Mangeri (lo scorso anno capocannoniere del girone A con 17 reti in 23 presenze al Pozzonovo) e l’agile Ferrarese, l’elemento più incisivo e pericoloso tra gli avanti veneti che non ha indugiato troppo ad affondare i colpi.
La retroguardia a “tre” schierata dall’ FVG impostata sulla regia difensiva dei due cardini centrali della Manzanese, Damiani e Bevilacqua, ha retto con attenzione e applicazione le sfuriate proiettate nello sfondamento sul settore occupato da Ingrande, coperto in prima battuta dai ripiegamenti di D’Urso. Un FVG che dalla cintola in su si è mosso con puntiglio, accorciando gli spazi con rapidi raddoppi di marcatura sulle ripartenze avversario. Del Negro, Altrigo e D’Urso sul centro-destra e Greca sul lato mancino hanno filtrato a dovere alle spalle del trio offensivo Trevisan, Tegon e Doria, delegati a occupare gli ultimi 25 metri del campo. Questi, senza calpestarsi i piedi, mantenendo le distante, si sono spesso alternati nel ruolo di punta centrale.
Nella prima frazione dopo un accurato riscaldamento, mister Bertino a optato per il tridente, imbavagliando con personalità e l’anticipata lettura tecnica, l’azione sviluppata di frequente dal dinamico mancino Scandilori (ex Este e Campodasego). Il primo tempo giocato a buon ritmo, è scivolato al 45’ con un paio di puntate della Liventina e il gol del vantaggio fissato al 30’ da Ferrarese: conclusione dal limite che Lizzi non ha saputo domare. La reazione dell’FVG si è spesso arenata in qualche malinteso, in prossimità dei sedici metri. Nel finale di frazione (43’) prodezza di riflesso di Lizzi, decisivo nell’allungarsi sulla propria sinistra a domare lo shot ravvicinato di Ferrarese; 2’ dopo è maturato il pareggio di Trevisan con un secco tiro dalla media distanza vanamente intercettato da Memo.
Nel secondo tempo il test ha mantenuto alto il tono atletico (nessun incidente o ruvido contatto) e la Rappresentativa ha fatto vedere delle buone cose, anche con le “seconde linee”. Convincente la prestazione di Desiderati, Rausa e Bass. Davanti l’azione dei friulani si è però inceppata in prossimità del tiro e il paio di fiondate indirizzate verso i pali di Dal Ben hanno puntualmente lasciato il segno sulla rete di recinzione. Nel finale la Liventina ha fatto il bis in entrata con Fetaj (copertura errata in ripiegamento e nei tempi dei due mediani centrali) lesto a finalizzare l’azione dallo stesso avviata per la sovrapposizione di Scarpi che dalla linea di fondo ha pennellato l’assist sul compagno. A fine gare generale soddisfazione nell’entourage friulano presente a bordo campo.

Flavio Cipriani

https://i.imgur.com/02IiWou.jpg

https://i.imgur.com/ltyN9o9.jpg

https://i.imgur.com/uEPHum9.jpg

https://i.imgur.com/1Lrgnoy.jpg

https://i.imgur.com/60rystm.jpg

https://i.imgur.com/XhkiVxH.jpg

https://i.imgur.com/zRsSkzV.jpg

https://i.imgur.com/JP6kVms.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 28/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,10210 secondi