Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


TENNIS GARDEN - Vittoria e primato per la Clark. Il matador è Besic

La squadra udinese supera nel finale di gara il Balkan per 6-4 e conquista la vetta della classifica. Partita spettacolare fino al triplice fischio

Era molto attesa e sentita la sfida della settima giornata di andata della serie A tra le squadre attualmente più forti, Clark e Balkan. Partita dunque di cartello a Pasian di Prato ed ha offerto calcio di alto livello agli spettatori convenuti.

Parte subito in attacco il Balkan e si porta in vantaggio al 2' quando Zan Korcn si destreggia dal limite e lascia partire una staffilata che si insacca a mezza altezza. I gialloverdi, un po’ in confusione, tentano di replicare ma specie nelle ripartenze, benchè in possesso di tecnica sopraffina, appaiono lenti negli smarcamenti. Gli uomini dell'est allora ne approfittano e si portano sotto rete fraseggiando veloci e precisi ma le due conclusioni perentorie di  Stojanovic sono sventate con efficacia da Mihai. La Clark al 9', riassestata dal mister Tirindelli,  alza il baricentro e conclude dopo una perfetta triangolazione Calderone-Besic che viene ribattuta dalla difesa. Siamo all'11' quando il fantasista Wembolowa si libera del difensore sulla fascia sinistra e spara a fil di palo. Lo stesso ci riprova un minuto dopo raccogliendo  la palla fuori area esibendosi con una sforbiciata funambolica che si perde sopra la traversa. Pareggiano i padroni di casa al 13' con Miljcovic pronto a sferrare dal limite una cannonata precisa che buca la rete nell'angolo basso. Al 19' vantaggio Balkan con Stojanovic il quale raccoglie il cross  dell'infaticabile Zan dalla fascia destra ed infila con destrezza. E' da sottolineare che in questo frangente le due contendenti si affrontano con estrema correttezza dando vita, per capacità tecnica e livello di qualità, ad uno spettacolo di assoluta gradevolezza.

Seconda frazione di gioco con la Clark in attacco e sfiora il pareggio con Wembolowa che conclude di poco a lato. Poi ancora Balkan, al 7' si porta sul 3-1 grazie nuovamente a Zan lesto a sorprendere il portiere in uscita su apertura pregevole di Hvala. Non ci stanno i gialloverdi spronati dal loro inossidabile mister; accorciano le distanze al 11' con il mega luccicante flipper Besic che caracolla dalla fascia destra, inganna con due finte il difensore ed esplode un fendente imparabile che si conficca sotto la traversa. Ora i balcanici soffrono il forcing dei friulani anche per la panchina corta, senza ricambi. Attacca al 14' il veloce Wembolowa, supera in velocità il suo marcatore, scodella il pallone in area e Calderone pareggia con un secco tap-in. La Clark annusa ora il sapore della vittoria avendo compreso la difficoltà degli avversari nel finale di gara. Ma non è così; l'ardore e l'agonismo a mille degli attori in campo riserva ancora pillole di calcio assolutamente da gustare per intenditori dal palato fine. Il Balkan, pur accusando un po’ di stanchezza, riesce a portarsi in vantaggio con il mai domo Zan che, servito in corridoio, scocca una bordata da urlo dai dieci metri ed insacca a fil di palo. Non pago, al 16' Mazzola in tuffo mette una pezza su tiro pericoloso dal limite di Stojanovic. Non ci sta la Clark, pareggia con il matador Besic quando si destreggia in area ed insacca con un forte tiro angolato. Attaccano i padroni di casa in cerca del  successo, si portano in vantaggio al 18' con Miljcovic che scambia con Besic e centra il gol a due passi dalla lunetta. Mister Nebo ordina la tattica del portiere "volante" a pochi minuti dal termine cercando si pareggiare le sorti dell'incontro; ma ancora l'attento Calderone intercetta la sfera dal centro del campo, elude l'intervento del portiere e dai quindici metri pone fine alla bella contesa. Dunque vince la Clark conquistando la testa della classifica al termine di un incontro sofferto contro avversari di valore ai quali va sicuramente reso l'onore delle armi.

Dagli spogliatoi

Tirindelli sottolinea: "I miei giocatori ci hanno creduto sino all'ultimo anche se in alcune fasi della gara non sempre si sono fatti trovare pronti a causa di una certa lentezza nel ripartire e negli spostamenti. Su questo dovremo certamente lavorare ancora e migliorarci. Gli avversari comunque sono forti e  il loro spessore tecnico è certamente alto; per questo ci hanno messo spesso in difficoltà”.

Il tecnico degli ospiti Nebo si rammarica per la mancanza dei cambi a causa di alcune assenze di rilievo e confida nelle tante giornate ancora da giocare per la conquista del primato in classifica.

Mimmo da Silva

https://i.imgur.com/bSICNuf.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 29/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01927 secondi