Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PRIMAVERA 2 - L'Udinese sbanca il Bottecchia

Quarta vittoria consecutiva per i bianconeri che ora vedono il secondo posto a tre lunghezze. Gara divertente e vivace, decisa nel finale con una punizione di Kubala con l’aiuto dell’errore di Ronco

L’Udinese non si ferma più. Sbanca con poker il Bottecchia di Pordenone conquistando il primo storico derby regionale in categoria, ma soprattutto la quarta vittoria di fila. Ora il secondo posto occupato dal Verona è distante solo tre punti e l’inerzia è tutta a favore delle zebrette.
Gara intensa, vivace e agonisticamente eccellente vinta con merito, nonostante la buona prova dei ramarri. E’ un Udinese pratica, cinica, coriacea che dimostra sul campo di aver maggior domestichezza con la categoria e quella fisicità fondamentale nella categoria, soprattutto sui campi pesanti, oltre ad una forza mentale da squadra vera. L’inizio è da incubo per i padroni di casa. Non passano 60” che Ronco stende Oviszach all’interno dell’area per un rigore ineccepibile. Mea culpa dei ramarri che subiscono ingenuamente un contropiede da calcio d’angolo a favore. Dal dischetto Oviszach è freddo e spiazza il portiere. Gara in discesa. Si scuote al 9’ la compagine di casa con una conclusione insidiosa di Yabre messa sopra la traversa dall’attento Gasparini. Manovra di più il Pordenone e l’Udinese attende nella propria trequarti pronta a ripartire. Al 10’ è ancora Yabre ad impegnare l’estremo bianconero. Al secondo tiro in porta l’Udinese raddoppia. Prima conclusione di Oviszach dall’interno dell’area respinta da Ronco con la palla che termina sui piedi di Compagnon che deposita facilmente nella porta sguarnita. 
Al 25’ una palla persa da Compagnon sulla linea di centrocampo permette a Bric di penetrare nella difesa udinese e arrivare a ridosso dell’area dove innesca Bertoli. L?'ex attaccante del Napoli dal lato destro dell’area trafigge Gasparini. Quinta rete consecutiva per il nr. 11 neroverde e gare riaperta. Quattro minuti dopo è ancora lui a mettere paura al portierone ospite, per due volte prova la conclusione con la seconda sull’esterno della rete. E’ un buon Pordenone che si fa preferire in questa parte della gara. Al 36 si rivede in avanti l’Udinese. Prima Battistella prova a sfondare in area di rigore, ma viene ben contenuto da Carraretto, poi ci prova Oviszach ma non riesce a saltare l'avversario. Al 41’ lascia il campo Oviszach per infortunio costringendo Cristante ad inserie Comisso.

Parte forte il Pordenone dopo il riposo. Gasparini protetto dalla propria difesa rimane comunque attento e non corre seri pericoli. Anzi sono gli arancioni (la maglia indossata oggi dall’Udinese) a sfiorare il terzo gol. Tutto nasce da un mai domo Battistella, che tiene e rimette in gioco un pallone ormai perso, la palla arriva a centro area piccola, dove prima Renzi e poi Ianesi non riescono a ribadire in rete da pochi passi.
Pareggio del Pordenone al minuto 76. Secli, appena messo in campo da Favaretto, tocca il primo pallone della gara e lo spinge in rete in acrobazia sul tarversone dalla sinistra di Spader ingannando Gasparini. Pareggio che dura soltanto 8’ minuti. Carraretto stende Ndreu sulla parte sinistra del campo a ridosso dell’area. Punizione a giro di Kubala indirizzata in porta che trova uno spiraglio tra numerosi giocatori e arriva a ridosso di Ronco che lo vede all’ultimo istante abbozzando un tentativo d’intervento riuscito male. Nuovo vantaggio ospite. Il risultato si arrotonda all’89’:  ripartenza letale con Renzi abile a gestirla, ne beneficia Cum che tenta una conclusione in area piccola sulla quale si avventa Ronco, il pallone resta lì e Ballarini è il più lesto a ribadire in rete. 2-4!
Festa finale tutta udinese, ma applausi anche ai padroni di casa per un spettacolo comunque degno di un derby che si rispetti. 
 
PORDENONE – UDINESE 2-4
Gol:: 3' rig. Oviszach (U), 13' Compagnon (U), 25' Bertoli (P), 76' Secli (P), 84' Kubala (U), 89' Ballarini (U).

PORDENONE: Ronco; Carraretto, Yabre (45' Sautto), Cotali, Tomasi,Trentin (30' Basso), Bric (56' Banse), Pinto (75' Secli), Bertoli, Osayande (75' Spader), Sbaraini. A disp.: Dose, Sandoletti, Capraro, Santo, Carli, Morandini, Toffoli. All.: Favaretto

UDINESE: Gasparini, Biancon, Kubala, Rigo (80’ Ndreu), Dzankic, Mazzolo, Ballarini, Battistella, Oviszach (42' Comisso), Compagnon (45’ Renzi), Ianesi (69' Cum),  A disp.: Piana, Tassotti, Aviani, Fedel, Palumbo, Basha. Del Fabbro. All.: Cristante.

ARBITRO: Luca Angelucci di Foligno.

NOTE - Ammoniti: Ronco (P) Rigo (U), Battiistella (U), Carraretto (P). Angoli 5-4. Spettatori circa 300.

https://i.imgur.com/jwmLSHF.jpg

https://i.imgur.com/4FgLmYD.jpg

https://i.imgur.com/7LOTsty.jpg

https://i.imgur.com/9uUnUJH.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 30/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01962 secondi