Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PROMO A - Il possesso palla di Carletto per "salvare" la Buiese

Ieri è andata in scena la prima di Del Fabbro sulla panchina della formazione granata. E qualche segnale incoraggiante non è mancato in un match che alla fine ha premiato l'esperienza e la forza del Vivai Rauscedo

Ieri è cominciata l'avventura della Buiese targata Carletto Del Fabbro. Il nuovo timoniere, che ha preso il testimone dal duo Baracetti - Marangoni, ha affrontato la prima uscita in campionato alla guida dei torelli. Ne è scaturita una sconfitta, l'ennesima di un avvio di stagione travagliato. Epperò qualcosa si è visto, con i primi 25'-30' nei quali i granata hanno provato a mettere in pratica il tipico canovaccio di Del Fabbro, che punta molto sul possesso palla, che è del resto anche il modo migliore, oltre che per produrre occasioni da gol, per non subirne di gol. 
Quella che sta affrontando la Buiese è una sfida tostissima, che però cercherà di vincere anche se tutto sembra contro la neopromossa, alla prese oltre che con le difficoltà tipiche di chi deve affrontare una categoria come la Promozione (e un girone, l'A, decisamente ostico), da una serie di infortuni che hanno reso ulteriormente periglioso il primo tratto di navigazione, non ultimo il problema a una spalla che ha stoppato il giovane portiere Jacopo Nicoloso
Contro i marpioni del Vivai la Buiese in pochi minuti ha compromesso una prestazione che pure, come detto, era parsa incoraggiante. La società porterà avanti il suo progetto, legato ai ragazzi del paese e del settore giovanile. Il compito di Carletto Del Fabbro avrà dunque valenza duplice: cercare di invertire la tendenza del campionato e, comunque, lavorare anche in prospettiva futura sia che i granata conservino la Promozione (e la speranza è che l'impresa possa riuscire), sia che si materializzi un ritorno in Prima.  


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 25/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01672 secondi