Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PRIMA A - Scappa il San Quirino, cade il Bannia, il Sedegliano sale

Templari a + 4. Villanova dallo 0-2 al 2-2. Quattro vittorie esterne, solo Rivolto e la squadra di Biscontin sfruttano il fattore campo. Vallenoncello quarto stop casalingo contro nessuno in trasferta. Sesto Bagnarola: 11 sconfitte, record negativo

Un gol del capocannoniere Del Degan, arrivato a quota 10, consente al San Quirino di superare lo scoglio Bannia nel big match e scappare a +4 sulle inseguitrici. Gara palpitante decisa da una zampata del figlio d’arte gialloblù per l’ottavo successo stagionale per gli uomini di mister Biscontin. Una mini fuga verso il titolo d’inverno con l’obiettivo di tornare in Promozione, categoria prematuramente abbandonata due stagioni addietro. E’ la sesta vittoria nelle ultime sette gare (unica sconfitta quella casalinga contro il Villanova) per una formazione che si trova a meraviglia. Bannia che perde in un colpo solo gara e imbattibilità stagionale e secondo posto.
A rincorrere da vicino la capolista corre il Villanova di mister Cocozza, che non riesce più a vincere. Gli arancioneri si fanno imporre il 2-2 casalingo dall’Unione Smt, ma ringraziano i propri marcatori Quirici e Marchiori capaci nella ripresa di rimontare lo 0-2 degli ospiti. Domenica scorsa le parti si erano invertite con la squadra di Pordenone rimontata dalla 2-0 al 2-2 a Bannia. Segnali di un leggero appannamento nella macchina perfetta che aveva vinto sei gare nelle prime sette gare.
Si affacciano nei quartieri alti l’Union Rorai e il Sarone Caneva. I rossoblù espugnano Ceolini per 2-1 con le reti siglate da Rospant e Tomi. Quarta vittoria nell ultime cinque gare per i ragazzi di Bozzer, partiti in sordina, ma ora squadra con lo smalto migliore.
Spreca, invece, la possibilità di rimanere solitario al secondo posto il Sarone fermato a domicilio dal Calcio Aviano. Una parziale battuta d’arresto che non cancella quanto di buono sta dimostrando la compagine pedemontana.
Respira ossigeno il Rivolto, mettendo sotto il Sesto Bagnarola. Risolvono per i verdeblù le reti di Maestrutti e Marian. La vittoria degli udinesi frulla la classifica con la zona playoff divisa dalla zona playout da sole cinque lunghezze con 10 squadre interessate. Campionato mai cosi equilibrato.
Vittorie esterne per Union Pasiano e Sedegliano. Per i rossoblù pasianesi quello di Valeriano è il terzo blitz in sette gare. Ferrara e Kaculi i protagonisti dei due gol vincenti, mentre per i padroni di casa il solito ed eterno Renzo Nonis accorcia le distanze. Quarto stop casalingo per i ragazzi di Rosa. Da Pieve e il suo Sedegliano sbancano Vallenoncello. La notizia non fa molto scalpore, non tanto per le qualità della formazione udinese, ma per l’andamento costantemente negativo dei gialloblù di casa al quarto inciampo interno. Decidono per gli ospiti i gol di Gava e la doppietta dell’ex Brian Cicchirillo, ormai costante finalizzatore di un Sedegliano in continua risalita.


Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 01/12/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01752 secondi