Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


SECONDA D - Isontina e Primorec espugnano i fortini

L’Azzurra fa breccia a San Lorenzo, il Sovodnje a Trebiciano. Cormonese in gran spolvero al terzo posto, spodestato il Turriaco scivolato ad Opicina. N coda balzo in avanti del Vesna, inguaia il Moraro, Anche Piedimonte e Studenti sempre in zona rossa

Brillano le goriziane e assimilate in questa prima grigia domenica dicembrina con gli acuti esterni di Azzurra, Cormonese e Sovodnje a far pari con quello della capolista Triestina Victory. Nell’anticipo di sabato l’Azzurra fa cadere l’imbattibilità interna all’Isontina (17) vincendo per 1-0 con rete di Marchioro siglata nel primo tempo e sale a 24 punti, solitaria al secondo posto, lasciando sotto di se, a quota 21, il Turriaco. Biancazzurri caduti sull’altopiano, al “Rocco” di Opicina contro i gialloblù di mister Sciarrone i quali ora, con 18 punti, vedono da vicino la zona play-off. Il match è terminato 2-1 ma si è dovuto attendere la zona Cesarini per le due reti triestine di Marinelli e Geroldi. I bisiachi hanno timbrato il cartellino con il solo Contin.
Il colpaccio della giornata è senz’altro quello del Sovodnje (19) con il successo a Trebiciano per 3-2 sul finora imbattuto Primorec (18), caduto sotto i colpi dei ragazzi di mister Feri. Colpi inferti da Visintin, Cavdek e Formisano e biancorossi sorpassati in classifica. Con 22 punti si arrampica sul terzo gradino la Cormonese, uscita dallo “Zaccaria” vincente per 3-1 nei confronti del Muglia (11), incappato nel terzo ko casalingo e sceso al quartultimo posto della classifica. Gara iniziata con un po’ di ritardo per attesa dell’arbitro pordenonese che si è trovato pure la statale costiera chiusa per lavori. A segno per i muggesani Farfoglia, per i grigiorossi di mister Zucco, Graneri, Riz e Zufferli.

Tornando nel capoluogo goriziano, anche l’Audax (15) ha festeggiato la vittoria casalinga, superando al “Baiamonti” gli Studenti per 3-1, andati a segno solo con Bobul al 6’ della ripresa e la classifica è sempre più difficile.
Come lo è per il Moraro con 4 punti, due in più del fanalino studentesco, uscito nuovamente a sconfitto dal campo di casa e stavolta da una diretta concorrente alla salvezza, il Vesna, ora salito a quota 13, ad un passo dal superare l’argine dei play-out. Il 2-0 dei carsolini lo confezionano Favone al 35’ e Vattovaz al 96’.

Butta male anche per il Piedimonte, appaiato al Moraro, sconfitto pesantemente a Dolina dal Breg (14) per 5-1 con triplo vantaggio locale al riposo per le reti di D’Alesio e la doppietta di Carbone. Poi tocca a Cermelj al quarto d’ora della ripresa e allo scadere Bazzara firma la cinquina. L’onore dei goriziani lo porta avanti Pelesson.
Non è stata facile per la capolista Triestina Victory aver ragione del Campanelle, battuto per 2-1 a domicilio con il vantaggio ottenuto grazie ad una sfortunata autorete del difensore Della Casa. Poi la squadra di mister Mucci va a segno con Mormile ma non basta ad evitare la sconfitta.

Claudio Mariani


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 01/12/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02716 secondi