Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


TRIESTINA - Arriva il Modena. Gautieri: anche la furbizia serve

Domenica pomeriggio match al Rocco in cui confermare i recenti progressi. Suonano la carica il puntero Ferretti e il tecnico

La Triestina si è lasciata alle spalle la settimana di gare in trasferta (coppa Italia a Vicenza, campionato a Carpi e Imola) e ora è attesa dalla tappa interna con il Modena, fissata alle 17.30 dell'8 dicembre. Direzione di gara (valevole per la 18a giornata) affidata a Cristian Cudini di Fermo, le cui spalle saranno coperte da Riccardo Vitali di Brescia e Massimo Salvalaglio di Legnano. I rossoalabardati ritrovano i difensori Lambrughi ed Ermacora dopo la squalifica, mentre gli acciacchi non hanno lasciato del tutto Vicaroni, Salata e Frascatore.
Così l'attaccante rossoalabardato Andrea Ferretti: “Dobbiamo migliorare come stiamo facendo, con questa aggressività e la stessa determinazione che stiamo mettendo nelle ultime gare. E' questione di trovare i meccanismi, di trovare le giocate e andare a giocare sulle soluzioni offensive. Il gruppo lo abbiamo ritrovato, l'anno scorso il gruppo aveva già questo spirito, che poi forse era un po' sparito non so dove. Speriamo di ritrovarlo e da adesso in poi di fare risultati”.
E il tecnico Carmine Gautieri: “Questa è una squadra, che è in netto miglioramento sotto l'aspetto caratteriale, dell'approccio e della rabbia. Se pensiamo che abbiamo alternato il 4-4-2, il 4-3-1-2 e il 4-3-3 nelle ultime partite, questo mi fa ben sperare per il prosieguo dell'annata, fermo restando che ci sono tanti aspetti da migliorare negli ultimi sedici metri e nella qualità del passaggio perchè in certe partite come quella di Imola se sfrutti meglio le occasioni negli ultimi metri, le porti a casa. Nel campionato di serie C devi essere sporco e furbo, non è il calcio di A o B, ma è un campionato in cui se sei furbo, fai risultato. Questa squadra mi ha messo nelle condizioni di esprimersi al massimo nel lavoro, sono ragazzi applicati. Bisogna lavorare molto sull'aspetto tecnico, mentre sul piano tattico abbiamo messo a posto la situazione perchè siamo meno frenetici. La mia è una squadra importante. Quando ero arrivato, avevo chiesto ordine, compattezza ed equilibrio e sono stati trovati. Abbiamo trovato anche la cattiveria giusta, ora continuiamo a lavorare per migliorare la situazione dell'ultimo passaggio. Prima della sosta dovremo lavorare molto per cercare di ottimizzare tutte le situazioni e fare più punti possibili. L'obiettivo è guadagnare posizioni domenica dopo domenica. Intanto abbiamo una gara importante con il Modena e perciò la testa deve essere solo su questo incontro”.

Massimo Laudani


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/12/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,23891 secondi