Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PRIMA A - Il San Quirino cede le armi all'Unione Smt

La formazione di mister Bressanutti piazza il colpo grosos fermando la capolista e si gode, per 24 ore il terzo posto in classifica. Apre Ez Zalzouli nel primo tempo, la doppietta di Svetina sigilla il match. Il presidente Facca: “Tutti quanti hanno disputato una gran partita. Le due squadre non c’entrano con questa categoria”

Cade la capolista del girone A di Prima categoria San Quirino in quel di Lestans sotto tre colpi inferti dall’Unione Smt che si gode il terzo posto in classifica. La prima mezzora, evaporata in modo equilibrato, serve allo studio reciproco dell’avversario. Subito dopo, al 31’ un colpo di testa di Ez Zalzouli, sugli sviluppi di un calcio da fermo, porta in vantaggio la squadra di casa con il quale va al riposo senza subire gli effetti degli avversari. Che invece partono a spron battuto sin dal rientro in campo, pressando l’Unione, costingendola a giocare solo di rimessa. Un po’ alla volta la formazione di Bressanutti riprende le redini del gioco e trova il raddoppio al termine di un’azione personale di Svetina con galoppata in fascia, due avversari saltati e scavetto al portiere. Una decina di minuti più tardi, Federovici recupera palla a centrocampo, mette in movimento Svetina il quale, messo fuorti causa il diretto controllore, sigla la sua doppietta personale.

“Queste due squadre non c’entrano con questa categoria, onore al San Quirino. Il migliore in campo? Darei un 10 a Federovici – si sbilancai il presidente dell’Unione Smt Giorgio Facca – ma in generale tutti quanti hanno disputato una gran partita. Tra gli ospti scelgo Del Degan e il difensore centrale. A noi ci mancavano due elementi importanti, Centazzo e il nuovo acquisto Marco Visintini dal Camino. Ha debuttato invece Ascone ex Rive d’Arcano ed è rientrato dalla Sacilese Colautti. Sono invece usciti Rovedo al San Quirino, Viel al Barbeano, Galetto e Rollo al Grifone”.    

 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/12/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,24398 secondi