Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMA B - Carnelos colpisce, il Diana risorge

Dopo un match molto combatutto con due volte il Colloredo ad acciuffare gli ospiti, questi mettono la freccia nel finale. Apre e chiude la contesa il capitano dei biancazzurri. Vittoria che da morale e sprint per evitare di soffrire

Molto combattuto l’altro anticipo del girone B di Prima categoria, quello svoltosi ad Aveacco fra il Colloredo e il Diana e che ha visto uscire con il sacco pieno i biancazzurri ospiti del neo mister Foschiani per 3-2. Entrambe nel girone pordenonese la scorsa stagione, al Diana non era riuscito vincere il doppio confronto (1-1 all’andata, sconfitto 1-0 a Colloredo), cosa invece fatta ora. Botta e risposta sul finire del primo tempo, apre Carnelos per gli ospiti al 30’ mettendo in rete, dopo un bel dribbling, dal vertice dell’area piccola un passaggio smarcante di De Prato. Il pareggio arriva al 39’ con il traversone dalla trequarti sinistra sul quale, dopo una sponda di un compagno, Pecoraro in tuffo, sembrato in posizione dubbia, gonfia la rete. Nella circostanza si fa male il portiere ospite Polotto, toccato dallo stesso ex biancazzurro.
Nella ripresa torna avanti il Diana con il colpo di testa del più piccolo degli ospiti, Eletto al 10’, anticipando tutti sul centro di Bance. Si fanno raggiungere i ragazzi di mister Foschiani dagli undici metri da Canola quattro giri di lancette dopo, concesso per un presunto controllo di mano di Carnelos. In ogni caso si fa perdonare l’esperto Carnelos, siglando la doppietta personale al 37’ in mezza rovesciata dall’altezza dei 16 metri, imbeccato dal cross dalla sinistra di Carlos. Così facendo il Diana aggancia la Torreanese a quota 13 compiendo un passo, soprattutto di valore morale, verso la salvezza diretta.

“Tre punti fanno morale in una situazione di emergenza. Abbiamo giocvato senza i centrali difensivi di ruolo, infortunati. Marti si era fatto male lo scorso turno – ricorda il presidente del Diana Urbano Mazzucato - e D’Antoni si è fermato in settimana per un problema ad un’unghia, Carlos sta appena recuperando e Pecile è out dalla prima partia di coppa. Foschiani da due settimane è al lavoro e speriamo di continuare sulla strada intrapresa quest’oggi”. 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/12/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 10,62829 secondi