Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


REG. A - Puppi: il risultato ci penalizza. Gigliotti: partita strana

I commenti di tecnici e dirigenti al turno di campionato andato in scena sabato. Valdiserra: un peccato le 3 espulsioni

Francesco Gigliotti (direttore sportivo della Manzanese): “E' stata una partita abbastanza strana. Dopo 1' eravamo in svantaggio. Altri 2' ed abbiamo pareggiato e poi abbiamo fatto l'altro gol. Il primo tempo è finito 2-1 per noi. Perciò, avendo vinto 2-1, tutti i gol sono stati fatti nei primi 45'. Una partita bella e difficile. Positivo il carattere dimostrato, avendo recuperato lo svantaggio immediato e positivo anche l'aver terminato con due 2003 e un 2004 in campo. Tra l'altro un gol lo ha fatto proprio un 2003 e cioè Hadzic. L'altra rete è stata segnata da Tomat”.

Luca Puppi (allenatore del Brian/Lignano): “Abbiamo perso 2-0, ma secondo me il risultato è un po' bugiardo. Due errori nostri hanno portato ai loro gol e tra l'altro ha segnato Frimpong, che è un attaccante proprio bravo. In ogni caso abbiamo giocato a calcio e sono contento”.

Vito Bizzoco (responsabile del settore giovanile della Virtus Corno): “Finalmente è andata bene e siamo contenti anche per la nostra classifica, che è bugiarda. Speravamo di poter far bene in questa partita e l'inizio c'è stato. Infatti siamo passati in vantaggio con l'attaccante De Bernardi, che ha segnato di testa dopo una respinta del portiere sul tiro di Onofrio. Pensavamo di averla messa sui binari giusti una volta raddoppiato con Pezzarini e invece i nostri avversari ci hanno presi di sorpresa, accorciando le distanze meritatamente. Siamo andati vicinissimi al 3-1 con un palo interno di mio figlio Giacomo e sul tap-in la nostra punta ha calciato fuori. Dal possibile 3-1 ci siamo ritrovati sul 2-2 con rete del loro bravo numero 10..., questo è il calcio! Poteva starci quindi un rigore per noi per un tocco di mano, poi ce ne è stato dato uno per un'entrata a bomba di un loro difensore e il nostro Onofrio ha tirato una botta, facendo il 3-2 a premiare la nostra buona reazione di orgoglio dopo aver preso il pareggio. Poi c'è stato un finale da pathos perchè il nostro Luca Burello ha preso un colpo, sul momento era cosciente e quindi è quasi svenuto. E' stato portato in ospedale con l'ambulanza, ma dai primi controlli non c'era nulla di particolare. Abbiamo sofferto nel finale, ma abbiamo tenuto il 3-2”.

Gianluca Mascia (allenatore della Gemonese): “Abbiamo pagato le solite distrazioni e ingenuità. Poi c'è anche un po' di sfortuna in certi episodi. In ogni caso ce la giochiamo sempre. Per noi hanno segnato Spizzo e Bellina”.

Mario Virgolin (dirigente della Pro Cervignano): “Non abbiamo giocato una partita bellissima dopo quattro vittorie, magari c'è stato un calo di tensione. Dobbiamo ritrovare la giusta concentrazione perchè sabato avremo il Flaibano reduce da cinque vittorie. Abbiamo creato delle occasioni, ma eravamo sottotono. E il Torviscosa, reduce dal 3-0 inflitto al Fontanafredda nel recupero, mi è piaciuto. Tra l'altro ha colpito una traversa e noi abbiamo fatto un salvataggio sulla linea. Pareggio giusto”.

Salvatore Penso (dirigente del Ronchi): “Primo tempo 0-0, poi siamo andati sotto su un contropiede scaturito da un corner per noi. La squadra ci ha creduto e ha reagito. Abbiamo pareggiato con Zin su rigore. La Pro Gorizia ha avuto tre espulsi e in otto si è chiusa in difesa. Noi ci abbiamo provato, ma non abbiamo trovato il raddoppio tra miracoli del loro portiere e un po' di imprecisione. In tanti anni non mi era mai capitato di prensentarmi con soli 11 giocatori, di cui uno – il centrocampista centrale Giovanni Marega, già col Ronchi in passato – tesserato venerdì sera. Se avessimo avuto qualche cambio, penso che l'avremmo vinta. Alla fine pizza per tutti e i ragazzi delle due squadre, che si conosco bene, si sono fatti le feste”.

Maurizio Valdiserra (dirigente della Pro Gorizia): “1-1 e noi finito in otto... Primo tempo 0-0 giusto, poi nostro vantaggio con Ermacora e via al loro arrembaggio con inizio anche delle nostre espulsioni: lo stesso Ermacora per doppia ammonizione, rossi diretti per Recchia e Alessandro Graziano, quest'ultimo sul rigore che ha portato all'1-1. Perciò ne avremo tre in meno sabato prossimo a Mossa contro il Torviscosa. Il pareggio ci sta, ma la nostra dirigenza, che era presente a Vermegliano, se ne è andata un po' delusa per aver avuto le espulsioni”.

Massimo Laudani


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 09/12/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,44487 secondi