Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


UISP OVER 40 - Lo Spilimbergo cede un punticino all'Osteria ai tubi

Si accontentano del 2-2.Lunardelli e Simionato fanno pentole e coperchi nel primo tempo. Ribaltano il vantaggio dei mosaicisti poi tirano il fiato nella ripresa. I padroni di casa si riorganizzano, forze fresche in campo e D'Andrea icorna il pareggio. Ottimo arbitraggio

Per l’undicesima giornata si è giocata, sul campo dello Spilimbergo, la partitissima tra lo stesso Spilimbergo e l’Antica Osteria ai Tubi di Rivarotta, due squadre che nel Campionato Over 40 Uisp hanno ancora molto da raccontare. Pronti via e i locali vanno subito in vantaggio con Burelli, che approfitta di un disimpegno errato della difesa ospite e, con un tiro insidioso, batte il portiere Riva. La squadra di Rivarotta reagisce prontamente e comincia a macinare gioco, mettendo in difficoltà la difesa locale. Il pressing alto favorisce l’intervento di Lunardelli, il quale sfrutta l’errore di un difensore e serve a centro area Simionato, che insacca per l’1-1. L'Antica Osteria continua a premere, creando diverse opportunità; una di queste con Lunardelli, che salta il suo marcatore e crossa al centro, dove un difensore anticipa gli attaccanti della squadra ospite deviando la palla oltre la traversa. Lo Spilimbergo cerca di reagire, prestando però il fianco a qualche pericoloso contropiede degli ospiti e così, al 30’, su una ripartenza, Lunardelli si invola sulla fascia e, saltato il difensore, con un lancio preciso serve Simionato che, di piatto, anticipa tutti e porta in vantaggio l'Osteria ai Tubi. Il primo tempo termina con l’Ai Tubi controllando il vantaggio.

Nel secondo tempo lo Spilimbergo, riorganizzato tatticamente, aumenta la pressione e guadagna metri; la difesa ospite controlla e prova a ripartire cercando Simionato e Lunardelli ma, un po' per il campo pesante e un po’ per la stanchezza, le due punte non riescono né a creare occasioni né a tenere più di tanto la palla lontano dalla propria area. Lo Spilimbergo, con i cambi, inserisce forze fresche in campo e, al 20’, su una ripartenza, viene servito Burelli che si invola sulla fascia e con un cross preciso trova a centro area D’Andrea il quale, con un colpo di testa, spiazza il portiere ospite portando il risultato sul 2-2. Nel prosieguo della gara le squadre, stanche, cercano di non scoprirsi e rischiano nulla, aspettando solo il triplice fischio dell’ottimo arbitro a sancire la fine della partita.


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/12/2019
 

Altri articoli dalla provincia...






CSI - Cambio al timone, Viel subentra a Venier

Dopo tre anni alla guida della squadra, causa impegni di lavoro, lascia la società Prata il  mister Pierangelo Venier al quale va tutta la riconoscenza per il lavoro svolto con professionalità ed impegno...leggi
06/07/2020





UISP CSI - Nulla è ancora deciso sui campionati

Mentre la Lega Calcio Friuli Collinare ha già ufficializzato il “rompete le righe” con l’annullamento della stagione 2019/20 e la Figc sta cercando di capire come, se, e con che modalità concludere questo campionato sui camp...leggi
20/04/2020



LCFC - Proroga sospensione fino al 15 aprile

Il consiglio direttivo della Lcfc del 31 marzo ha deliberato di prorogare la sospensione dell’attività già in essere, fino al 15 aprile 2020. Il Consiglio si è inoltre riservato ogni altra decisione in ...leggi
01/04/2020

LCFC - Nessun comunicato, occhio alle bufale

Purtroppo ci sono ancora diverse persone che definirle “imbecilli” è poco quando diffondono notizie prive di fondamento o del tutto false, le cosiddette “fake news” e chi le divulga è passibile di den...leggi
16/03/2020

UISP - Preoccupano le incongruenze del Dpcm

L’Uisp tiene a sottolineare la propria responsabilità sociale circa le misure adottate per contenere l'emergenza epidemiologica del Covid-19. La salute, in particolare la salute pubblica, come diritto e bene primario per ogni ...leggi
05/03/2020



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,24073 secondi