Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


ECCELLENZA - Fabbro: Ostolidi, un gol da... mamma mia

Il ds della Pro Fagagna: "Vittoria importante e meritata, quella contro un Lumignacco che poteva costituire una minaccia. Non ci aspettavamo di essere terzi a questo punto del campionato: stiamo raccogliendo i frutti di quanto seminato nel corso degli ultimi anni. E poi abbiamo al timone un certo Pino Cortiula..."

La Pro Fagagna riparte col piglio giusto nel 2020 e supera 4-1 il Lumignacco. Il ds rossonero Stefano Fabbro sottolinea la buona prestazione della sua creatura soprattutto nel primo tempo, nonché la capacità di soffrire e colpire duro in zona gol nella ripresa: “Consideravamo delicato questo passaggio contro un Lumignacco profondamente rinnovato e rinforzato rispetto all’andata. D'altro canto ottenere i tre punti era importante per restare nelle zone alte della classifica: ci siamo riusciti ritengo meritatamente. Nella frazione iniziale la squadra si è portata avanti 2-0 e non ha concesso agli ospiti significative opportunità di accorciare le distanze. Nella ripresa qualcosa è cambiato, e abbiamo accusato qualche difficoltà, col Lumignacco che ha trovato, in maniera abbastanza estemporanea, il 2-1: a quel punto per qualche minuto abbiamo dovuto stringere i denti e soffrire, Cortiula però è intervenuto in maniera perfetta e con un paio di cambi azzeccati abbiamo ritrovato ordine e solidità, realizzando due bellissimi gol, in particolare quello di Ostolidi: se una rete del genere fosse stata segnata in serie A tutti sarebbero impazziti. La vittoria conta ancora di più considerando che Nardi è entrato solo nel finale, e Clarini neppure: chi è sceso in campo ha dato il massimo". 
Dopo due promozioni consecutive e una coppa Italia di Promozione messa in bacheca la matricola rossonera si ritrova addirittura terza in Eccellenza all'inizio del girone di ritorno: "E' un risultato che non ci aspettavamo, siamo a ridosso a corazzate come Torviscosa, Brian Lignano e Manzanese... Però dobbiamo rimanere con i piedi per terra. Questi risultati sono il frutto del lavoro portato avanti da un gruppo costruito alcuni anni fa, che ha acquisito una mentalità vincente ed è guidato da un allenatore altrettanto vincente, al quale vanno dati meriti importanti".  


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/01/2020
 

Altri articoli dalla provincia...




PANCHINE - Sandrin sposa il Brian Lignano

Fumata bianca al Brian Lignano. Dopo una ridda di voci, Luigi Sandrin, il tecnico visconese ha sbaragliato la concorrenza di Andrea Barbieri e siederà sulla panchina che fu, fino allo scorso campion...leggi
05/06/2020








SEDEGLIANO - Da Pieve rimane al timone

Nessun movimento di giocatori, ufficialmente lo si potrà fare dal 1° luglio, a Sedegliano, seppur il ds Denis Zanello si stia muovendo in punta di piedi in questo contesto. Ma una certezza c&rsq...leggi
03/06/2020







Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,45312 secondi