Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


ECCELLENZA - La Pro Fagagna apre il ritorno col botto

I rossoneri di Pino Cortiula piegano alla distanza un buon Lumignacco, risalendo al terzo posto in classifica. Difficile spegnere l'entusiasmo...

PRO FAGAGNA - LUMIGNACCO 4-1 (p.t. 2-0)
Gol: all’11’ S.Domini, al 20’ Ostolidi; nella ripresa al 21’ Turlan Pelissier, al 37’ Frimpong, al 39’ Ostolidi.
 
PRO FAGAGNA: Tusini, Coslovich, Ermacora, Greca (42’st Deanna), Righini, Iuri, Pinzano, Ostolidi (40’st Nardi), Domini Simone (31’st Rigutto), Dri, Domini Tommaso (24’st Frimpong). Allenatore: Pino Cortiula.
 
LUMIGNACCO: Del Mestre, Potenza, Brichese, Diop, Cossovel, Altoe Maciel, Minen (1’st Coassin), Appiadu (13’st Casseler), Turlan Pelissier (29’st Gyimaah Frimpong), Vuerich (13’st Ljuksic), Tomadini (1’st Azian). Allenatore: Maurizio De Pieri.
 
ARBITRO: Simone Gambin della Sezione di Udine (assistenti: Nicola Bitto e Niklas Kalbhenn di Pordenone).
 
NOTE - Ammonito Potenza; calci d’angolo 3-0 per il Lumignacco; recuperi 0’ e 4’.
 
FAGAGNA – Al Comunale di Via Tonutti la Pro Fagagna di Pino Cortiula fa sua l’intera posta in palio superando un Lumignacco rivoluzionato (ed in pieno rodaggio) e ritorna sul podio della massima categoria regionale. Vittoria meritata quella dei padroni di casa, con il Lumignacco che è rimasto in partita fino a dieci minuti dal termine, subendo nel finale le staffilate di Frimpong e Ostolidi. Dopo un buon inizio della squadra di De Pieri, alla prima comparsata nell’area ospite il Fagagna passa grazie al calcio di punizione dai venticinque metri di Ostolidi, che mette palla in area trovando il guizzo vincente di Simone Domini, pronto ad approfittare della sponda di testa di Iuri, appostato sul secondo palo. Al 14’ Tommaso Domini conclude sul fondo a fil di palo, mentre cinque minuti dopo il fratello Simone provoca, mettendo palla dentro da fondo campo, un calcio di rigore per il fallo di mano di Altoe Maciel. Sul dischetto si presenta Ostolidi, che si fa respingere il tiro dal vicecampione mondiale di beach-soccer Simone Del Mestre, bravo a rinviare anche il primo tentativo di tap-in dello stesso numero otto fagagnese, ma che deve cedere alla seconda ribattuta del fromboliere di casa. Al 24’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Potenza ha sui piedi l’occasione per accorciare le distanze ma, dalla linea dell’area piccola, si fa respingere la conclusione da Greco, appostato sulla linea di porta.
 
Nella ripresa De Pieri rivoluziona la squadra, cambiando quattro uomini nei primi minuti, e cambia modulo passando ad una sorta di 4-3-3; i risultati sembrano dare ragione al mister veneto ed infatti, dopo una buona parte di secondo tempo, al 21’ il Lumignacco riapre la partita con Turlan Pelissier che, ricevuta palla al limite dell’area, si gira e conclude con un tiro che si infila nell’angolino basso alla destra di Tusini.
Le speranze di completare la rimonta vengono però spezzate al 37’, quando il Frimpong, lanciato da Pinzano, entra in area e raggela Del Mestre.
Il Lumignacco accusa il colpo e la Pro Fagagna trova due minuti dopo anche il quarto gol con Ostolidi che, quasi dal fondo, finta il passaggio a Frimpong e, con un gioco di prestigio, conclude in porta, con palla che carambola su Del Mestre e finisce in rete per il 4-1. Nei minuti finali c’è il tempo per assistere ad una conclusione acrobatica di bomber Nardi (persistono per lui i problemi ad un ginocchio), da poco entrato, con palla che finisce alta. Dopo quattro minuti di recupero finisce la gara con il risultato finale di 4-1, che probabilmente punisce un po’ troppo la “multinazionale” di mister De Pieri. Nel post partita cerca di spegnere gli entusiasmi Pino Cortiula, evidenziando che prima di tutto la Pro Fagagna deve raggiungere la quota per salvarsi, ma non ci riesce …    
 
Andrea Citran
 
https://i.imgur.com/4L6A3Yt.jpg

https://i.imgur.com/n4bHAfE.jpg

https://i.imgur.com/LKwKY9d.jpg

https://i.imgur.com/aoEruyb.jpg

https://i.imgur.com/Ny8f1EB.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/01/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



SERIE B - Diaw, inutile doppietta

Non è bastata la doppietta di uno scatenato Davide Diaw a garantire al Cittadella la semifinale play - off con il Pordenone. Nel match senza domani, avversario ...leggi
05/08/2020













GONARS - Tanti arrivi, per ogni reparto

Dopo tante riconferme della rosa della passata stagione, il Gonars annuncia anche i nuovi arrivati. A vestire i colori nerazzurri saranno il portiere Carlo Amici, classe ’80, ex Gemonese...leggi
01/08/2020



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,41012 secondi