Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PROMO B - Musolino: per il primo posto siamo in 5

Il tecnico del Sistiana racconta la complicata affermazione colta sul Trieste Calcio nel recupero di ieri sera, un successo che ha proiettato i gialloblù in vetta alla classifica

Ha trovato certamente pane più duro per i propri denti il Sistiana, nell’affrontare il Trieste Calcio nel recupero dell’ultima di andata, giocato a Borgo San Sergio. Ai giallorossi di Lorefice servivano i tre punti per agganciare la coppia al piano di sopra, ma nulla hanno potuto contro il buon momento dei delfini, istradati sul binario che conduce verso l’Eccellenza. Hanno vinto 1-0 e si sono riportati al comando del girone, sorpassando i cugini del Chiarbola, grazie alla rete di Francioli.

“E’ stata una partita molto ostica, al di là di quanto si potesse immaginare vista la distanza in classifica, vinta grazie al gol di Francioli nel primo tempo. Una prima frazione in cui abbiamo dominato nel gioco – ricorda il tecnico dei gialloblù Alessandro Musolino -, ma con pochissime occasioni da rete e la più importante l’ha avuta il Trieste calcio in contropiede con Paliaga che ha calciato alto a pochi passi dalla porta difesa da Colonna. La nostra unica occasione da rete l’abbiamo concretizzata. La seconda frazione è stata molto tesa, non bella, non siamo riusciti a gestire i ritmi ma, senza grandissimi pericoli, la difesa ha retto, consentendoci di portare a casa questo importantissimo successo, contro una squadra che, vista oggi, ha dimostrato di poter meritare una miglior classifica”.

Impegni ravvicinati per il mister il quale però non ha optato per il turn-over: “Sapevo che il Trieste Calcio non sarebbe stato un avversario facile e ho preferito far scendere in campo la miglior formazione a disposizione. In corso d’opera ho effettuato poi alcune sostituzioni ma i titolari erano quelli di domenica contro il Costalunga. Adesso pensiamo alla prossima partita, a Visogliano arriva la Risanese, squadra assai agguerrita; sappiamo benissimo che nel girone di ritorno tutte le gare diventano complicate”.

Sistiana al comando in classifica, subito dietro il Chiarbola, poi il Kras. Il girone B parla triestino: “Queste tre compagini hanno le carte in regola per arrivare fino in fondo, a loro aggiungerei il Sevegliano e la Pro Romans. Da queste cinque dovrebbe uscire la vincitrice di questo campionato. La Juventina? E’ molto forte, non la metto tra le possibili vincitrici – spiega il tecnico -, perché ha accumulato un certo distacco non facile da colmare, ma è anche vero che attualmente ha uno dei migliori organici di questo girone. Potrà arrivare ai play-off e, in quel caso, sarà un osso duro per tutti”.

Ma le triestine sono protagoniste, purtroppo in negativo, anche nel fondo della classifica: “A parte lo Zaule, per cui vale lo stesso discorso fatto per la Juventina, vedo molto in difficoltà Costalunga e Sant’Andrea, faranno molta fatica a salvarsi. Meglio il Trieste Calcio, ha la possibilità di conquistare la salvezza, l’organico è giovane, dinamico con individualità importanti, uno su tutti Paliaga. Paga un po’ l’inesperienza”.


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/01/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02204 secondi