Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


SERIE D - La Hemptagon SOF si prende la finale playoff

Contro ogni pronostico la squadra di Sant’Osvaldo Udine abbatte la capolista (4-2) della regular season, la trieste Futsal che aveva dominato il girone

Sul campo neutro di Grado. in questa semifinale playoff la Hemptagon SOF inizia subito forte. imponendo gioco e ritmo agli avversari. Già al secondo minuto passa in vantaggio con Marcio Lumasa, che dopo un pregevole scambio sulla destra buca Davide Severini con un diagonale chirurgico.
La squadra di Sant’Osvaldo è padrona del campo e continua spingere con grande sicurezza fino a trovare la rete del raddoppio al 7' con Matteo Ganis, che infila il portiere avversario sfruttando un rimpallo favorevole al limite dell’area. Rete scaturita da un pallone sanguinoso perso a metà campo dagli avversari.
Da qui a fine primo tempo la partita diventa un saggio della preparazione tattica dei blacks, che gestiscono il possesso e non concedono spazi offensivi ai triestini, salvo un paio di occasioni sulle quali il portiere Flavio Mazzola è molto attento ed una clamorosa scivolata di Jorge Ramirez, che cade a terra da solo mentre si invola verso la porta.
Nel finale di tempo la Trieste prova a spingere per cercare di accorciare le distanze, ma senza esito. Squadre negli spogliatoi sullo 0-2.
La ripresa inizia ancora nel segno degli irriducibili osvaldini, che dimostrano tutta la loro determinazione a vincere siglando lo 0-3 al 7' con Matteo Rupnik, che insacca con un diagonale sottomisura. Lo stesso Rupnik si rende protagonista pochi minuti dopo con un fallo in scivolata da ultimo uomo su Jorge Ramirez che l’arbitro giudica solo da giallo, forse perché avvenuto troppo lontano dalla porta, appena dopo il centro campo.
Qui inizia la vera reazione della Trieste Futsal che mostra tutta l’intenzione a non capitolare indegnamente.
Gli alabardati spingono sull’acceleratore sfruttando un fisiologico momento di tregua dalla pressione avversaria e cominciano a rendersi finalmente pericolosi in zona gol, ma a dire di no sono i caparbi interventi difensivi della diga Alberto Chiavone e le parate del capitano Mazzola.
La partita giunge fino alla seconda metà della ripresa, con i triestini sempre all’arrembaggio e gli osvaldini con i ranghi serrati, dimostrando grande capacità di sofferenza. La squadra triestina riesce finalmente a sbloccarsi, segnando due reti consecutive: la prima al 23' con il play Ramirez che gonfia la rete con un imprendibile tiro all’incrocio sugli sviluppi di un calcio d’angolo, sfruttando lo spazio concesso dalla difesa, la seconda con Leonardo Prisacaru che mette dentro a porta vuota una palla respinta da Mazzola su tiro laterale di Mattia Pepe. Risultato sul 2-3.
La partita da questo momento sembra del tutto favorevole alla Trieste Futsal, che con un pareggio accederebbe direttamente alla finale grazie al miglior piazzamento nel girone della regular season. I muli infatti continuano a spingere sprecando qualcosa e scontrandosi ancora contro il muro difensivo dei teschi, i quali danno saggio di cosa vuol dire saper soffrire.
Proprio in questa fase arriva la svolta decisiva della partita: prima una decisiva parata di Mazzola che salva il risultato mostrando grandi riflessi, e poi al minuto trentadue, con ancora tre minuti da giocare grazie al generoso recupero concesso dal direttore di gara, ben 5 minuti, un contropiede decisivo che lancia l’inesorabile Rupnik ancora davanti a Severini, che viene superato da un astuto e cinico tocco di punta dell’osvaldino, chiudendo così definitivamente i giochi sul 2-4.

Finisce qui la sfida, una bellissima battaglia di tattica, muscoli e cuore, che premia la Hemptagon SOF con un biglietto per la finale del 18 gennaio sempre sul campo neutro di Grado. Sfida che la metterà di fronte proprio gli ospitanti del Grado Attivo, che accedono alla finale grazie ad un ricorso susseguito all’impiego irregolare di un giocatore squalificato da parte dell’altra semifinalista, Paradiso dei Golosi, che vede così sfumare i propri sogni di gloria dopo aver vinto una grande partita sul campo per 6-7 nel finale.

https://i.imgur.com/AIAN5eq.jpg
——————————————————————————————————
Il dirigente SOF Emanuele Grisan:“Questa partita è esempio di quando si dice che ciò che non ti uccide ti fortifica. Nel girone abbiamo preso due scoppoloni contro i triestini, sia in casa che fuori, ma ne abbiamo fatto tesoro e abbiamo continuato a lavorare sodo ed ora eccoci qua, lanciati verso la finale”.

Il capitano SOF Flavio Mazzola:“Ci credevamo davvvero, la differenza l’hanno fatta l’unione del gruppo e la voglia di vincere. Partire sfavoriti ci ha reso umili e ci ha dato una dose extra di concentrazione e coraggio, volevamo ridimensionare il Trieste e ce l’abbiamo fatta”.
——————————————————————————————————

HEMPTAGON SOF
5 - Matteo Ganis
6 - Matteo Rupnik
7 - Christian Violante
8 - Antonio Laino
9 - Luca Pedone
10 - Marcio Lumasa
13 - Daniel Castro
17 - Alberto Chiavone
61 - Flavio Mazzola

TRIESTE FUTSAL
1 - Davide Severini
2 - Alex Pieri
4 - Marco Atzori
6 - Paolo Cardone
7 - Lorenzo Balbi
8 - Nicolò Favretto
10 - Jorge Ramirez
11 - Mattia Pepe
12 - Michael Sbisà
14 - Enrico Aita
15 - Matteo Bazo
16 - Leonardo Prisacaru

https://i.imgur.com/NRVEfFj.jpg

https://i.imgur.com/unBeWIL.jpg

https://i.imgur.com/09N7NCK.jpg

https://i.imgur.com/P83snvB.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/01/2020
 

Altri articoli dalla provincia...




IL TORNEO - Finale sabato tra Grado attivo e Hemptagon SOF

Il torneo ricreativo sperimentale di calcio a 5, fase autunnale, gestito dalla Delegazione di Gorizia, è giunto al suo atto conclusivo. Che si svolgerà sabato pomeriggio al Palasport di Grado (ore 15) e vedrà affrontarsi in finale il calcetto Hemptagon SOF e il Grado attivo. Que...leggi
16/01/2020















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04023 secondi