Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


TERZA A - Tris Latisana. Veneruzzo: lotteremo fino alla fine

Vittoria netta, ma non senza sofferenze. Il Latisana Ronchis esce vincitore dalla battaglia contro lo Zompicchia, grazie ad un avvio lampo e nonostante l'inferiorità numerica nella ripresa.

https://i.imgur.com/sldyToB.jpg

Il vicepresidente neroverde racconta i tre gol, realizzati a tempo di record:"Siamo riusciti ad indirizzare a nostro favore il match fin da subito. Dopo un quarto d'ora eravamo già tre a zero per noi. Rispetto alla scorsa partita ci è girato tutto bene: siamo passati in vantaggio grazie ad un calcio di rigore realizzato da Casco al quinto minuto. Pronti, via ed abbiamo raddoppiato con Zanellati sugli sviluppi di un corner. Il tris è arrivato praticamente con un gol fotocopia del secondo, grazie a Furlanetto che ha insaccato la sfera di piatto".
Mai sottovalutare l'avversario. Lo Zompicchia infatti, sentendosi sottovalutato, ha tentato la reazione d'orgoglio:"Abbiamo anche rischiato di far riaprire la partita. Loro hanno accorciato le distanze con una punizione di Emanuele Dri, che successivamente si è fatto parare un rigore dal nostro Guerin. Ci è andata bene, anche perchè nella ripresa siamo rimasti con un uomo in meno per l'espulsione di Alex Callegher, per proteste".
La forza di una grande squadra si vede nei momenti di difficoltà. Ecco dunque che il Latisana Ronchis si è ricompattato e, paradossalmente, è riuscito ad esprimersi meglio in inferiorità numerica:"Per assurdo abbiam giocato meglio in dieci uomini. Siamo una buona squadra, i ragazzi si trovano bene insieme. Peccato per il passo falso di domenica scorsa, siamo stati molto sfortunati. Abbiamo qualche acciaccato, ma la rosa è abbastanza ampia da non risentire troppo di qualche assenza".
La graduatoria permette di sperare fino alla fine:"Siamo tutti lì, la classifica è cortissima. Penso che ci sarà da battagliare fino all'ultima giornata, viste anche le tre promozioni dirette senza i playoff. Ci sarà da divertirsi".

Fotocopertina: i due capitani (al centro della pagina un primo piano) con l'arbitro pordenonese Massimo Bertin.

https://i.imgur.com/Asq3VGS.jpg

https://i.imgur.com/xhq9uT6.jpg

https://i.imgur.com/St10Ook.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 20/01/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,24635 secondi