Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


REG. A - Pecoraro: non molliamo. Puppi: male. Lepore: 1-1 beffardo

I commenti sul turno di campionato andato in scena sabato pomeriggio. Gigliotti: ci siamo lasciati alle spalle una pesante sconfitta. Bizzoco: risultato troppo pesante. Virgolin: una vittoria che fa morale...

Maurizio Pecoraro (allenatore del Codroipo): "Purtroppo sarò ripetitivo ma anche stavolta abbiamo preso gol da una disattenzione nata da un contropiede e in superiorità numerica. La partita l’abbiamo fatta noi specialmente il primo tempo e fa male perdere così. Anche oggi ha esordito un ragazzo degli allievi come centrale difensivo, che si è ben comportato. Stiamo lavorando bene, ma ci manca ancora qualcosa per essere competitivi e vincenti. Comunque non si molla niente. Il campionato è ancora lungo e possiamo sicuramente prenderci delle soddisfazioni".

Gianluca Mascia (allenatore della Gemonese): “E' andata bene, è stata una partita tosta e un po' nervosa nel finale, cose che ci stanno nel calcio”.

Maurizio Valdiserra (dirigente della Pro Gorizia): “Primo tempo 1-0, poi c'è stato il 2-0 e quindi Chiarolanza ha accorciato. Nel prosieguo non c'è stato più calcio..., per noi un passo indietro”.

Luca Puppi (allenatore del Brian/Lignano): “Noi male, l'unica cosa positiva è il risultato. Non abbiamo giocato come potremmo fare in base alle nostre possibilità, anche se loro hanno giocato in dieci tutto il secondo tempo. Eravamo contratti, è stato un passo indietro”.

Alessandro Lepore (allenatore del Flaibano): “Abbiamo disputato una partita maiuscola creando 7 occasioni da gol che però sono state sciupate clamorosamente. Il Tricesimo ha contenuto con difficoltà e sull'unica disattenzione ci ha puniti”.

Salvatore Penso (dirigente del Ronchi): “Abbiamo fatto la nostra partita al di là dell'ultimo quarto d'ora del primo tempo e al primo quarto d'ora della ripresa. Abbiamo creato tre occasioni nette più alcune sporche, ma la palla non voleva entrare. E così abbiamo perso 2-0, prendendo il secondo gol nel recupero".

Mario Virgolin (dirigente della Pro Cervignano): “Era una partita molto complicata, venivamo da tre sconfitte e affrontavamo una squadra ostica. E' stata una buona prova, pur avendo diverse assenze. Abbiamo portato a casa tre punti utili anche al morale. Piedi per terra in ogni caso, perchè eravamo terzi alla fine del girone di andata e poi le sconfitte..., l'obiettivo resta preparare ragazzi per la prima squadra, tutto il resto sarà guadagnato”.

Vito Bizzoco (responsabile del settore giovanile della Virtus Corno): “Era una partita tosta, perdere contro una squadra forte e veloce come la Manzanese va accettato anche se il punteggio è bugiardo. Primo tempo 0-1 su un classico gollonzo. Poi lo 0-2 e una nostra espulsione generosa. Sembrava mettersi male, invece li abbiamo tenuti bene fino a quando sono rimasti anche loro in dieci ed è arrivato presto il loro terzo gol. Finale combattuto e nel recupero gli altri due gol”.

Francesco Gigliotti (direttore sportivo della Manzanese): “Era un derby ed è andato bene. Così ci siamo lasciati alle spalle la pesante sconfitta. Abbiamo segnato con Dimroci, Thomas, Michelutto, Sofia e Biteznik. Andiamo avanti con i nostri obiettivi”.

Massimo Laudani


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 09/02/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,59841 secondi