Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

SECONDA C - Strassoldo rivelazione sull'onda dell'entusiasmo

Le parole del direttore sportivo giallonero Gianluca Zomero: "Non mi aspettavo di arrivare così in alto"

Una rosa giovane e senza grandi aspettative, ma che entusiasma partita dopo partita puntando sempre più in alto. E' la definizione perfetta per lo Strassoldo Calcio, società ambiziosa che ha ormai il mirino puntato sui playoff di Seconda Categoria. Ce ne ha parlato il direttore sportivo, Gianluca Zomero, che ha costruito questa squadra di giovani talenti: "Il momento che stiamo vivendo è assolutamente entusiasmante. Non lo definirei sorprendente perchè abbiamo a che fare con un gruppo di ragazzi davvero eccezionali, che hanno fatto il settore giovanile nella bassa friulana e stanno dando tanta soddisfazione a me, all'allenatore ed alla società. Investire tanto nel calcio non è mai facile ma grazie ai ragazzi che ce la stanno mettendo tutta, tutti i sacrifici della proprietà stanno venendo ripagati. Più che in una squadra, i nostri ragazzi sanno di essere in una famiglia, si trovano benissimo e stanno regalando dei risultati fantastici".

Dopo il filotto di ottimi risultati i playoff sono un obiettivo realistico: "Arrivare a questo punto della classifica è sempre difficile ed onestamente neanche noi ce lo saremmo aspettato. Le grandi cose però arrivano con il lavoro, con l'impegno e con la determinazione e questo dà sicuramente i frutti. Dò ampio merito ai ragazzi perchè questa stupenda annata si sta realizzando solo grazie a loro. Restiamo comunque con i piedi per terra perchè il campionato è difficile, ma siamo tutti orgogliosi del gruppo che abbiamo creato".

Squadra giovane che dà il massimo anche grazie al buon esempio della vecchia guardia: "Abbiamo tanti ragazzi giovani che vanno dal '96 al 2001, su tutti voglio nominare quattro  ragazzi che hanno voluto sposare il mio progetto ed a cui voglio tanto bene. Sto parlando di Matteo Ferro, ex Pro Cervignano, che è un ragazzo carismatico ed è fonte di ispirazione per i più giovani. L'altro che ho avuto ad Aquileia ed ho voluto portar qui è Fabrizio Marcenaro che ha un gran carattere e lo si vede sul campo. Poi c'è Loreto Ponziano a cui tengo particolarmente, perchè aveva bisogno di togliersi qualche soddisfazione come portiere, è venuto a raccoglierle a Strassoldo e questo mi riempie di gioia. Infine Luca Romanese, che è uno dei veterani, ha quarantadue anni e si è rimesso in gioco anno dopo anno per lo Strassoldo. E' sempre il primo a dare una mano a tutti i ragazzi e per noi è molto prezioso. Potrei fare tanti altri nomi, ma ho voluto nominare loro perchè formano la vecchia guardia del gruppo e mi fa molto piacere che siano il traino per i propri compagni. Il mister Fabio Martignoni per me rimane la persona che trasmette tutta la voglia, lo spirito e la determinazione che i ragazzi portano sul campo".

Il prossimo turno vedrà il match casalingo contro il Malisana: "La partita si giocherà sul nostro campo, in quanto all'andata ci fu l'inversione di campo. Siamo riusciti ad ottenere il posticipo alle ore 17 per permettere ai nostri tifosi di andare a sostenere il nostro Udinese e magari per avere il pienone sul nostro campo. Vogliamo una festa di sport ed un risultato che possa farci contenti in ottica playoff".


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/02/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,24392 secondi