Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


ECCELLENZA - Un guizzo di Dema e il Fiume passa a Corno

La squadra di Coletto si aggiudica di misura il combattuto anticipo della sesta di ritorno. Nella ripresa la Virtus ci prova, ma senza trovare la fiammata del pareggio


VIRTUS CORNO - FIUME VENETO BANNIA  0 - 1

Gol: 27' Dema

VIRTUS CORNO
: Caucig, Shimba (51' Kanapari), Martincigh, Mocchiutti (90' Pezzarini), Libri, Goubadia, Chiuch (22' Don (85' Dorigo), Kalin, Tomada, Meroi, Manneh (78' Merlo). All. Stefano Caiffa

FIUME BANNIA: Rossetto, Barbierato, Guizzo, Iacopo, Volpati, Dai Negri, Coletto, Battiston, Sellan, Alberti, Dema (83' Furlanetto). All. Claudio Coletto

ARBITRO: Matteo Cerqua sez. Trieste. Assistenti: Daniele Scremin e Andrea Ferretti sez. Trieste.

NOTE - Ammoniti: Libri, Barbierato. Calci d'angolo 4-5. Recupero: 1' e 4'+2'.

Nell'anticipo della sesta di ritorno il Fiume Bannia espugna il Comunale di Via dei Pini, battendo la Virtus Corno per 1-0. Decisiva la rete di Dema al 27', bravo ad anticipare la difesa di casa, apparsa non troppo attenta nell'occasione. Nella ripresa ci prova la Virtus a rimettere in piedi la partita, ma i pochi tentativi ed il mestiere degli ospiti rendono praticamente impossibile l'impresa.
Fatica a decollare il primo tempo, squadre abbottonatissime e quindi poco spazio per le emozioni. Portieri praticamente inoperosi, impegnati sostanzialmente nel disbrigo della normale amministrazione. Solo dopo 18' arriva la prima occasione degna di essere annotata. Di marca virtussina con Ciuch che dal vertice destro cerca la spizzata di Manneh per Tomada, Barbierato non ci pensa due volte e mette in angolo. Sul fronte opposto al 21' Libri manca il rinvio in area piccola, Caugic, ci mette una pezza rifugiandosi in corner.
Al minuto 28' si rompe l'equilibrio. Battiston riceve palla da Coletto, dall'out di destra serve un traversone basso per Dema che si materializza improvvisamente nell'area di rigore e d'anticipo mette alle spalle di Caucig per il vantaggio degli ospiti. Scarsa la reazione dei padroni di casa, ed allora al 33' Battiston ricambia la cortesia, innescando Coletto che ci prova con un diagonale di collo pieno, ma colpisce solo l'esterno della rete.
Fiammata della Virtus al 39', con una iniziativa personale di Shimba che punta la difesa che inaspettatamente si apre a ventaglio; è però poco convinto l'esterno nel cercare il secondo palo, con Rossetto che non si fa sorprendere ed esce in presa sicura. Ci prova nuovamente la Virtus nel finale di primo tempo a rimettere i conti in pari. Al 41' su schema di calcio d'angolo Kalin la mette in mezzo ma Manneh e Mocchiutti si ostacolano a vicenda al momento della conclusione sotto porta. Un minuto di recupero, segnalato dalla lavagna, e squadre al riposo sul risultato di 1-0 per il Fiume Bannia.
Nella ripresa la musica non cambia, Caiffa arretra Mocchiutti sulla linea di difesa e manda in campo Kanapari al posto di Shimba. La manovra non ne trae particolare giovamento, rimane farraginosa e consente agli ospiti di assumere il controllo del match. Prova a sfondare al quarto d'ora Martincigh sul fronte sinistro, la palla attraverso Manneh finisce a Tomada che spalle alla porta prova a girarsi, ma la sua conclusione finisce un paio di metri distante dai pali. Stringe i tempi la squadra di casa, ci prova ora con insistenza e maggiore convinzione. Al 70' su servizio di Kalin, Tomada va vicinissimo al pari, Rossetto si salva in corner e sugli sviluppi del successivo calcio d'angolo la spaccata di Meroi termina fuori di poco.
Si vede adesso una buona Virtus, alla quale però manca la zampata per poter rimettere in carreggiata il match. Al 79' Meroi ci prova su punizione dal vertice sinistro dell'area di rigore, traiettoria alta sopra la traversa. A 2' dalla fine gli ospiti vanno vicini al raddoppio: Furlanetto innesca in profondità Marinelli, è tempestivo l'intervento di Libri con una diagonale da manuale. Sono 4 i minuti di recupero che diventano 6' per un infortunio di Furlanetto, quelli concessi dal direttore triestino Cerqua, durante i quali accade praticamente nulla, consentendo al Fiume di passare all'incasso di tre punti pesanti, che la proiettano verso la zona play-off, mentre la Virtus dovrà continuare a proteggersi le spalle per non mettere a rischio la assai ben avviata operazione di riconferma della categoria.

Antonino De Blasi 

https://i.imgur.com/ZTrtEXn.jpg

https://i.imgur.com/WRzlCFv.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/02/2020
 

Altri articoli dalla provincia...










IO GIOCO A CASA - Rubrica per allenamenti calcistici

Nella speranza di riprendere presto possesso degli ampi spazi a cui tutti siamo abituati, le redazioni di Friuligol - Umbriagol, in collaborazione con due giovani tecnici, ha inteso organizzare una serie di allenamenti pi&...leggi
31/03/2020







LND - Morgana: disposti a giocare anche a luglio

Mentre l'emergenza Coronavirus non si attenua, ci si interroga su quando e se potranno riprendere i campionati dilettantistici. Sandro Morgana (foto), vicepresidente della Lega Nazionale Dilettanti, ha ril...leggi
19/03/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01738 secondi