Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PRIMA A - Sarone in fuga, crolla il San Quirino, sale il Bannia

La squadra di Fior si porta a + 3 sulle inseguitrici. Villanova, secondo 0-0 di fila. Templari sconfitti dal San Quirino: la panchina di Biscontin vacilla

Nel girone più pazzo degli ultimi anni non c’e’ un attimo di pace e nulla di scontato. Anche la sesta di ritorno ha regalato emozioni, rovesci e l’ennesimo rimescolamento delle carte sul podio. Al comando rimane solitario il Sarone Caneva che superando di misura per 1-0 il Rivolto con un calcio di rigore messo a segno da Ros, scava un piccolo solco di tre punti sul Villanova e di cinque punti sul Bannia, salito al terzo posto. Tricolori più continui, mentre il Villanova dimostra di aver momentaneamente perso la strada del gol, andando ad impattare per 0-0 in quel di Ragogna. Per la squadra di Cocozza si tratta del secondo viaggio senza reti in 180’ e questo fa indubbiamnete notizia per il miglior attacco del girone fino ad oggi, visto che nel pomeriggio è stato superato dai frombolieri del Bannia.
Proprio il Bannia è indubbiamente la squadra del momento: dopo un lungo periodo di appannamento i boys di Giuseppe Geremia sembrano essere ritornati quelli di inizio stagione, quando rullavano tutto e tutti con estrema facilità. Ennesima dimostrazione nella gara odierna vinta per 4-2 contro l’Union Pasiano, ma chiusa già nel corso del primo tempo andando a riposo sul 4-0. Bignucolo al 10’, Gerolami al 16’ e Dedej al 32’ e 42’ hanno dilaniato la difesa, tra le meno battute del girone.
Crolla il San Quirino: i templari cedono le armi per la seconda volta di fila in casa, dopo quella con il Ceolini, contro il Vallenoncello, addensando nubi oscure sul futuro del tecnico Biscontin. Passo falso pesante per la classifica con lo scivolamento al quarto posto, ma ancora più pesante sotto il profilo morale. Rochira prova a tenere a galla i gialloblù di casa, ma Berton e Mazzon condiscono un pomeriggio da leoni (sesta vittoria esterna stagionale) e, dopo aver fermato il Villanova, mettono nel sacco anche la terza forza del girone, salendo prepotentemente al quinto posto.
Continua ad essere la bella incompiuta la formazione dell’Unione Smt: potenzialmente una squadra da vertice, di fatto costretta ad arrancare a ridosso dei play-off con alti e bassi preoccupanti. Nel pomeriggio è bastato un Union Rorai ordinato e attento per strappare un punto di speranza per il neo tecnico Bizzarro, ancora imbattuto dal suo arrivo in panca. Bressanuti medita ma purtroppo la sua compagine continua a sprecare dei match point per tornare a brillare. Smarra ci mette del suo segnando a raffica, ma questa volta non basta il gol dell’ex del Vajont per battere gli avversari, Corazza dall’altra parte blocca in gola le grida di gioia della squadra del presidente Facca.
Vittoria agevole per 4-1 dell’Azzanese nei confronti del Ceolini: calano il poker i ragazzi di Buset con i gol di De Lucca, Gallicchio, Arabia e Boccalon salendo a quota 33 punti in odore di post campionato. Casarotto per il Ceolini rende un pizzico meno amara la giornata.
Sedegliano con il cuore in gola al termine del primo tempo, sotto per 1-0 in casa contro il Sesto Bagnarola. Un risultato inatteso alla vigilia vista le difficoltà stagionali degli ospiti, riportato su standard normali nella ripresa, dove i ragazzi di Da Pieve con Francescutti, Cicchirillo e Donati fanno tirare un grosso sospiro di sollievo ai propri tifosi.
Tre punti d’oro li ha conquistati il Calcio Aviano nel match contro il Valeriano Pinzano per continuare ad alimentare le speranze di salvezza diretta tenendo a debita distanza gli avversari odierni. Match winner Romano, autore di entrambe le reti giallonere, mentre per i bianconeri ospiti ha tuonato Rosa Gobbo.

https://i.imgur.com/aZRggYW.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 16/02/2020
 

Altri articoli dalla provincia...










IO GIOCO A CASA - Rubrica per allenamenti calcistici

Nella speranza di riprendere presto possesso degli ampi spazi a cui tutti siamo abituati, le redazioni di Friuligol - Umbriagol, in collaborazione con due giovani tecnici, ha inteso organizzare una serie di allenamenti pi&...leggi
31/03/2020







LND - Morgana: disposti a giocare anche a luglio

Mentre l'emergenza Coronavirus non si attenua, ci si interroga su quando e se potranno riprendere i campionati dilettantistici. Sandro Morgana (foto), vicepresidente della Lega Nazionale Dilettanti, ha ril...leggi
19/03/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02139 secondi