Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


LCFC PN - Il pareggio di Tramonti favorisce l'Arzene

La squadra di San Giorgio alla Richinvelda sale da sola al comando della classifica. Avanzano Via Verdi e Campagna, successi esterni con Rapid Sacile Caneva ed Aviano Draghi

Nel girone Inferno pordenonese balza da solo in vetta l’Arzene dopo i tre punti conquistati sul terreno di casa vincendo per 3-0 nel testa coda con il Borc 2010 grazie alle reti messe a segno da Calos, Dal Mas e dal capitano Lenarduzzi.

Due i successi esterni, il Via Verdi esce dal rettangolo di Vigonovo dopo aver battuto con il risicato 1-0 la compagine di casa del Rapid Sacile Caneva per merito della rete di Colautti. Il Campagna incolla i due tronconi della classifica mantenendosi a tre lunghezze dal Via Verdi e a tre dai sottostanti sacilesi. Lo fa andando a cogliere l’intera posta al Don Bosco di Pordenone sull’Aviano Draghi, superato per 2-1 con centri di Rrakulli e Bortolotto. Per i militari va a referto il solo Lahens.

Punteggio ad occhiali invece a Tramonti nella sfida di alta classifica fra i locali e il San Martino, rimasti ambedue appaiati sul secondo gradino con 13 punti, due in meno della capolista Arzene.

Fotocopertina: l'arbitro Lorenzo Bertin con i capitani di Arzene e Borc.

https://i.imgur.com/7C26cge.jpg

https://i.imgur.com/y9e6ITr.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/02/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



LCFC - Nessun comunicato, occhio alle bufale

Purtroppo ci sono ancora diverse persone che definirle “imbecilli” è poco quando diffondono notizie prive di fondamento o del tutto false, le cosiddette “fake news” e chi le divulga è passibile di den...leggi
16/03/2020

UISP - Preoccupano le incongruenze del Dpcm

L’Uisp tiene a sottolineare la propria responsabilità sociale circa le misure adottate per contenere l'emergenza epidemiologica del Covid-19. La salute, in particolare la salute pubblica, come diritto e bene primario per ogni ...leggi
05/03/2020















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02195 secondi