Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMA C - Derby spettacolo (con 6 gol) tra Sangiorgina e Gonars

Termina 3-3 il delicato e atteso confronto tra le squadre di Bruno e Peirano. Doppiette per Salomoni (dal dischetto) e Marco Lusa

SANGIORGINA – GONARS 3-3
Gol: al 29' Salomoni (rig.), al 34' Paravano, al 14'st M.Lusa, al 15'st Marangoni, al 38'st M.Lusa, al 44'st Salomoni (rig.)

SANGIORGINA: Fonzar, Venturini, Neri (40'st Franceschinis), Schiff, Masolini, Mattiuzzi, Della Ricca (11'st Sinigaglia), Bertossi, Marangoni, Salomoni (48'st Di Bert), Andreuzza (44'st Bogoni). (12. Pulvirenti, 14. Paolini, 16. Nalon, 19. Decorte). All. Simone Bruno.

GONARS: Gori, Fabro, Alessio Lusa (51'st Notarfrancesco), Ghedin, Carabajal, Monte, Alessandro Morico (8'st Francesco Morico), Marco Lusa (48'st Lorenzo Moro), Paravano, Genovese, Nicholas Moro. (12. Tondon, 13. Savona, 14. Aviano, 16. Cesarin, 18. Pez, 19. Toffoli). All. Giancarlo Peirano.

ARBITRO: Matteo Vendrame sez. Trieste

NOTE - Ammoniti: M.Lusa, Venturini, Schiff, Marangoni, F.Morico, Carabajal. Angoli 3-7. Fuorigioco 0-0. Rec. 3'/6’+2'. Spettatori 130 circa.

Derby spettacolare al “Collavin” con sei reti di cui due rigori fra Sangiorgina e Gonars e il pari è un punteggio sembrato equo al termine di una gara combattuta.
Iniziano gli ospiti a farsi sentire con un diagonale di Nicholas Moro sfilato a poco dal palo a cui risponde un tentativo di Della Ricca bloccato in presa da Gori. Al 29’ percussione sulla trequarti destra di Bertossi, resiste ad una carica e, una volta entrato in area viene messo a terra. Dal dischetto Salomoni porta avanti i cremisi. Il vantaggio dura poco, al 34’ infatti Paravano semina il proprio controllore e da posizione defilata supera Fonzar.
Nel secondo tempo, al 14’ il Gonars ribalta il parziale con un tocco da breve distanza di Marco Lusa. Immediata la reazione della Sangiorgina con un cross da destra, in area piccola, sul quale si avventano Sinigaglia e Marangoni con quest’ultimo a mettere il pallone in rete. Al 21’ Fonzar si distende e neutralizza una punizione di Marco Lusa ma capitola invece al 38’ quando il n.8 nerazzurro calcia un piazzato a lunga gittata, nei pressi della panchina ospite, cogliendo impreparato l’estremo difensore, scavalcato dalla traiettoria del pallone. Al 44’ però i padroni di casa usufruiscono di un rigore per una “parata” di Carabjal e dal dischetto ancora Salomoni fissa il definitivo 3-3.

DALLA SALA VAR

Arbitro: Matteo Vendrame sez. Trieste 6
Non sempre è coerente con le sue decisioni, ma in sostanza non commette errori gravi.

I casi analizzati

- 29’: nessun dubbio sul rigore concesso alla Sangiorgina per l’atterramento di Bertossi poco oltre il vertice destro dell’area.

- 89': sacrosanto anche il secondo rigore assegnato ai padroni di casa per un evidente fallo di mano del difensore Carabajal sul tiro ravvicinato dell’avversario. Nella circostanza l’arbitro ha soltanto ammonito il n.5 del Gonars derubricando l’azione irregolare da chiara occasione da gol all’aver intenzionalmente interrotto un’importante azione d’attacco avversaria. La differenza sta che il difensore non era ultimo uomo e l’azione si è sviluppata nei pressi dell’area di porta affollata, per cui c’era la materiale possibilità di un compagno, portiere compreso, a poter intervenire successivamente.

https://i.imgur.com/ndvGTAg.jpg

https://i.imgur.com/PGtIqa3.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 23/02/2020
 

Altri articoli dalla provincia...






IL PERSONAGGIO - Ottant'anni di Gigi Gressani

Stavolta si è presentato. Arzillo, pimpante e un tantino commosso. Non come nel 2017 quando il Comune di Tavagnacco, assegnatogli un premio alla carriera, si vide “ricompensato” dalla sua…assenza. Gigi Gre...leggi
27/06/2020









LA STORIA - Yasmine Kabine sulle orme di papà

Sta muovendo i primi passi nel mondo del calcio, nel giocare a calcio: eppure, Yasmine Kabine, ha già dimostrato che buon sangue non mente. Che i geni, il dna contano. Yasmine, classe 2006, è la primogenita di Mehdi Kabine, la stella più brillante del Cjarlins Muzane. Ha respirato, Yasmine, calc...leggi
19/02/2020




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,73607 secondi