Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


REG. C - Colpo della Pro Romans, Aquileia di autogol

I giallorossi superano 5-4 (tripletta di Del Bello) un Kras a lungo in inferiorità numerica, mentre i patriarchini espugnano pur senza brillare il fortino della Risanese, rilanciandosi nella rincorsa ai play-off

PRO ROMANS/MEDEA-KRAS REPEN 5-4

Federico Giavon (dirigente della Pro Romans/Medea): “Abbiamo iniziato bene la partita, passando in vantaggio al 10' con un tiro su punizione di Del Bello che poi ha raddoppiato su rigore al 26'. Il fallo da rigore è stato punito anche con un'espulsione. A fine primo tempo, poi, c'è stato un penalty per loro e Giavon lo ha parato. Durante l'intervallo il nostro allenatore si è raccomandato di restare concentrati e invece siamo tornati in campo con sufficienza, tanto da essere raggiunti sul 2-2. Ho pensato che si mettesse male e invece un bel tiro all'incrocio di Del Bello ci ha portati sul 3-2 al 15'. Ci hanno fatto il 3-3, ma con Cecchin e Gaetani ci siamo messi al sicuro, per quanto non sia stata facile quando ci siamo trovati sul 5-4 perchè loro – sebbene in dieci – ne avevano ancora molto. Entrambe le formazioni erano incomplete viste le partite della coppa Italia delle rispettive prime squadre. E speriamo che ci vada bene anche sabato contro il Sevegliano/Fauglis...”.

Fabrizio Vescovo (co-allenatore del Kras Repen): “Ci è andata male, visto che abbiamo perso 5-4. Non importa, pazienza. Si va avanti. Ne avevamo dodici contati causa molte assenze, anche perchè giocava anche la prima squadra”.


RISANESE-AQUILEIA 1-2

Nevio Lestuzzi (dirigente della Risanese): “Peccato il risultato finale”.

Mauro Molinari (dirigente dell'Aquileia): “Onestamente l'unica cosa positiva è il risultato perchè la nostra non è stata una bella gara, essendo stati fermi 15 giorni. E per questo siamo stati contratti. E' stata una partita equilibrata, in cui le nostre due reti sono state il risultato di due autogol e anche la loro segnatura... ce la siamo fatta da soli con un retropassaggio. Tra l'altro abbiamo anche sbagliato un rigore. Tutte e tre le marcature sono arrivate nel primo tempo. Il nostro 1-0 è maturato al 15' su una punizione di Cicogna, sulla quale il portiere ha perso la palla che poi è entrata. Poco dopo, attorno al 25', è stato segnato l'1-1. Quindi, a un minuto dalla fine, un'azione veloce sulla destra ha portato a un nostro cross, sul quale un loro difensore ha fatto un pallonetto di testa al portiere... Insomma, un gollonzo per noi... Palla al centro e l'arbitro ha fischiato la fine dalla frazione d'avvio. Nella ripresa non ci sono state particolari emozioni e i 2 portieri sono rimasti abbastanza inoperosi. Speriamo di ritrovare i ritmi giusti con più partite da disputare nei prossimi giorni”.


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 04/03/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02634 secondi