Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE C - La Clark fa tribolare un Manzano versione Penelope

Nel finale del primo tempo la squadra di Genna accelera, ma alla distanza molla la presa, rischiando di subire la rimonta gialloverde. Zanuttini e soci la spuntano 7-6 a Cussignacco e restano in corsa per qualcosa di importante


CLARK UDINE - MANZANO BRN  6 - 7
Gol: p.t.  2'24" Calderone (C), 4'04" Zanuttini (M), 13'54" Duricic (M), 14' 10" calderone (C), 16'40" Moretto (M), 17'50" Costantini (M), 19'05" Barreca T.L. (M) s.t. 4'05" Zalaschek (M), 8'08" Wembolowa (M), 8'40" Wembolowa (C), 17'02" Barreca (M), 17'12" autogol Zanuttini (C), 19'30" Wembolowa (C)

 
CLARK UDINE: Miahi, Alvarez, Pop, Mauro, Calderone, Wembolowa, Pintar, Kovacevic, Rossit. Allenatore: Giancarlo Tirindelli.
 
MANZANO: Patti, Costantini, Bertolato, Zanuttini, Gasich, Moretto, Taviani, Zalaschek, Barreca, Duricic,, Spatafora, Cattarin. Allenatore: Massimo Genna.
 
ARBITRI: Copat sez. Pordenone e Dean sez. Basso Friuli. Cronometrista: Zorzin sez. Gradisca d'Isonzo.

NOTE - Espulso Moretto. Tiri liberi: Clark 0/0, Manzano 1/1. Spettatori 30 circa.
 
Serata fredda ed umida sul green di Cussignacco ed il solito Manzano, croce e delizia per mister Genna, come Penelope fa e disfa la propria tela e, dopo aver giocato in maniera quasi impeccabile per un tempo e spiccioli, si addormenta nella ripresa, rischiando davvero di mandare a monte un bliz di fondamentale importanza per rimanere in scia alle prime due della classe. Tutto è bene quello che finisce bene (per i seggiolai), ma ancora una volta la difesa manzanese è bocciata con altre 6 reti incassate; l'attacco invece funziona, mascherando stavolta le falle difensive.
In avvio Manzano ci prova subito con Zanuttini e Zalaschek, Mihai ci mette 2 pezze; al primo affondo Calderone, libero sul secondo palo, finalizza; reazione arancione che si concretizza al 4' su azione da fermo, con 3 passaggi Zanuttini è smaracato per il pareggio.
Tiro al bersaglio manzanese con il portiere Mihai che si esalta, di piede su Zanuttini, poi dopo un'azione travolgente di Barreca respinge con un balzo felino la capocciata di Costantini, sulla ribattuta ancora Barreca a colpo sicuro, ma Mihai è una molla e mette in angolo. L'assalto al fortino da i suoi frutti al 13': ancora schema su punizione e Duricic toglie le ragnatele dall'incrocio per il sorpasso; tanto lavoro per nulla, un minuto dopo altro buco difensivo e la Clark finalizza con il secondo tiro in porta il 2-2 firmato Calderone. Manzano non ci sta e reagisce di rabbia scavando un bel solco sul finire del primo tempo: prima ripassa in vantaggio con Moretto, bravo a seguire sul secondo palo, in fotocopia il 2-4 di Costantini mentre dai dieci metri Barreca è infallibile per il 2-5 del riposo.
 
In avvio di ripresa Manzano resta con la testa in spogliatoio e vacilla paurosamente, ma viene graziato dalla scarsa vena di Wembolowa ,impreciso da sotto misura in 3 circostanze; alla prima palla buona gli ospiti castigano la creatura di Tirindelli con uno spunto di Zalaschek (2-6). Partita finita? Non sarà cosi. Genna concede riposo a Zanuttini e la difesa va a farfalle in un minuto subendo due reti, quelle siglate da Wembolowa e Calderone per il 4-6 che al 10' riapre i giochi. Saltano gli schemi nel concitato finale con errori su ambo i fronti; al 17' Barreca di prepotenze mette nel sacco il 4-7, ma Manzano pasticcia e una deviazione sfortunata di Zanuttini inganna Patti per il 5-7. Finale da incubo per i seggiolai, due gialli in 30" costano il rosso a Moretto, Wembolowa a 30" dalla fine firma il 6-7; ultimi secondi in apnea con Manzano che fatica a tenere il pallone, l'ultima serpentina di Wembolowa è fermata in dirittura d'arrivo dalla sirena. 
 
DAGLI SPOGLIATOI

Scuote la testa il tecnico del Manzano, Massimo Genna, che a fine gara dichiara: "Soliti errori, un film già visto, partita incanalata bene nel primo tempo, poi nella ripresa abbiamo cercato di farci del male, non è concepibile essere avanti 2-6 e rischiare di farsi raggiungere. La vittoria comunque è arrivata ed è importante, ora pensiamo a raccogliere il massimo nelle ultime 3 gare poi guarderemo la classifica".


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 05/03/2020
 

Altri articoli dalla provincia...





TORNEO DELLE REGIONI - Rinviata l'edizione 2020

Il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, riunitosi in data odierna:- preso atto della situazione verificatasi a seguito dell’emergenza sanitaria in conseguenza del diffondersi del “Coronavirus” denominato COVID-19;...leggi
09/03/2020














Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04296 secondi