Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


CO.MO.TE. - Russolo: rispettiamo le regole, uniti ce la faremo

Il responsabile giovanile della Spal Cordovado, coinvolto nel progetto Co.Mo.Te., ci racconta le iniziative per i più piccoli in questo periodo difficile

E' un momento complicato, soprattutto per i più piccoli che vengono privati del gioco e di un pizzico di spensieratezza a causa dell'emergenza in corso e della conseguente quarantena. Il Co.Mo.Te, progetto giovanile che raggruppa Cordovado, Morsano e Teglio Veneto, cerca di non lasciare soli i propri ragazzi organizzando iniziative virtuali che possano farli sentire uniti anche a distanza. Ne abbiamo parlato con Michele Russolo, responsabile del settore giovanile della Spal Cordovado.

MORALE - "E' una situazione drammatica, soprattutto dal punto di vista morale che è un po' sotto i tacchi con questa emergenza così grave".

INIZIATIVE - "Sono nate varie iniziative: sabato scorso in occasione del compleanno del nostro presidente abbiamo invitato tutti i bambini a realizzare un disegno per augurargli buon compleanno e lui ha risposto a questo bel gesto promettendo una grande festa, al termine di questa emergenza ovviamente, in cui saranno raccolti tutte le opere dei bambini. Ora, invece, con la limitazione di tutti i contatti abbiamo chiesto di inviarci una foto per permettere ai ragazzi di vedersi almeno in maniera virtuale e per far sentire la nostra vicinanza in questo momento delicato, con l'augurio che tutto si risolva nel minor tempo possibile".

NORMALITA' - "Non sono un medico ma mi auguro di poter passare la settimana di Pasqua in modo caloroso e senza essere costretti alla quarantena, per riabbracciare i ragazzi e coinvolgerli in qualche attività dopo questo periodo di segregazione dentro casa".

CO.MO.TE. - "In totale tra le tre società abbiamo circa duecento ragazzi che vanno dai Primi calci agli Allievi, è una bella famiglia che in questo momento particolare resta unita aspettando di poter riaprire i battenti".

QUARANTENA - "Dobbiamo rispettare tutte le decisioni del Governo e so che tutti i nostri ragazzi le stanno osservando alla lettera. Sono sicuro che tutti insieme ce la faremo".

Qui sotto un collage di foto. Il progetto giovanile Co.Mo.Te. ha aderito all'iniziativa #DISTANTIMAUNITI

https://i.imgur.com/24N31lc.jpg

https://i.imgur.com/5JNau6V.jpg

https://i.imgur.com/GP7GEIa.jpg

https://i.imgur.com/VaJw5F2.jpg

https://i.imgur.com/9MX7Joe.jpg

https://i.imgur.com/4QZbPoj.jpg

https://i.imgur.com/MrDicuL.jpg

https://i.imgur.com/eIUAN73.jpg


Print Friendly and PDF

  Scritto da La Redazione il 17/03/2020
 

Altri articoli dalla provincia...














VIDEO - Allenamenti in casa per i più piccoli

Tanti click da parte di genitori e bambini al video di Alberto Buiatti, coach nelle dinamiche infantili che ha trovato un rimedio alla sedentarietà ai tempi del Coronavirus, spiegando in un breve filmato come non sa...leggi
21/03/2020





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13556 secondi