Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


UFM - Attività sportiva casalinga: anche a Monfalcone si fa

Un video realizzato con alcuni rappresentanti delle giovanili della società canterina. Al vice presidente Visintin manca il contatto fisico con gli amici sportivi: "Ripresa del campionato? La ritengo difficile”

In questo momento di difficoltà in cui tutti viviamo non resta altro che condividere, soprattutto tramite social ma non solo, alcuni momenti di routine “sportiva casalinga”. L’Ufm di Monfalcone ha realizzato un video con alcuni giocatori delle proprie squadre giovanili: a raccontarci questa iniziativa è il vice presidente azzurro Roberto Visintin.

IL VIDEO - "E’ stata un’idea del nostro responsabile del settore giovanile che ha coinvolto tutti i ragazzini e gli allenatori, i quali hanno registrato dei simpatici saluti da far vedere ai nostri amici ed agli sponsor per rimanere in contatto con loro attraverso i social".

RIMANERE A CASA – "Personalmente mi sto riposando da un periodo duro di lavoro. A lungo andare, però, anche questo stop stanca. Avrei bisogno del contatto fisico. Noi all’Ufm, terminata la partita, non vedevamo l’ora di ritrovarci per il terzo tempo, per confrontarsi con gli avversari o con i nostri stessi giocatori con uno scambio di idee. Abbiamo bisogno di questo e penso che sia l’occasione più adatta".

SPERANZE –  "Come tutti spero che questa emergenza finisca il prima possibile. Dovremo stare attenti, personalmente quello che mi preoccupa maggiormente non è il presente ma il futuro. Dovremo avere tutti un po’ di pazienza, senza dimenticare ciò che è successo. Sono sicuro che anche i giovani non dimenticheranno perchè hanno visto bloccarsi il loro abituale modo di vivere. Non parlo necessariamente del calcio bensì della scuola, degli incontri con gli amici o semplicemente dello stare all’aria aperta".

USO DEI SOCIAL - "Fino a qualche tempo fa si potevano anche odiare, adesso però ci permettono di interfacciarsi continuamente con amici, giocatori, allenatori e dirigenti per scambiarci opinioni o semplicemente dialogare".

CAMPIONATO - "La ripresa dipende dalla curva dei contagi e nessuno sa in questo momento come evolverà. Da quando si assesterà verso il basso cercheremo di capire se sarà possibile. Diversamente dovremo capire come verranno definite  promozioni e retrocessioni. Personalmente ritengo difficile si possa concludere regolarmente questa stagione".

IL VIDEO - Attività sportiva casalinga: anche a Monfalcone si fa

 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/04/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,35108 secondi