Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


BASKET FEMMINILE - Conclusa la A2, arrivederci Delser

La Fip decide la chiusura ufficiale dei primi due campionati nazionali. La formazione udinese archivia cosi la sua stagione al decimo posto. Il presidente De Biase: “Giusto, il basket è sport di contatto, follia sperare di ripartire. Futuro da scrivere, entro il 30 giugno si deciderà. Ma tutti dovremo fare un passo indietro, privilegiando prima di tutto l’aspetto sociale…”

Lentamente, ma inesorabilmente, tutti ne stanno facendo una ragione. Anche il basket che, un tassello alla volta, sta procedendo alla cancellazione dei suoi campionati. E’ infatti di ieri la decisione della Fip di dichiarare concluse ufficialmente sia la serie A1 che la serie A2 femminile. Della “sentenza”, ad oltre 40 giorni abbondanti dall’ultima gara ufficiale (il match domestico con la capolista Moncalieri: era il 22 febbraio), prende atto pure la Libertas Basket School di Udine - targata Delser - che, con le sue 170 tesserate ed una presenza ormai consolidata all’interno del torneo di serie A2 (al momento dello stop Vicenzotti e socie abitavano al decimo posto), rappresenta la locomotiva della pallacanestro udinese.

“La cancellazione dei campionati era nell’aria e, con l’emergenza in corso, credo fosse la decisione migliore da prendere - osserva il presidente Leonardo De Biase - per uno sport di contatto come il nostro, poi, sarebbe stata una follia pensare di tornare in palestra. Adesso aspettiamo di vedere che cosa succederà, soprattutto in ambito economico".

Forse è prematuro parlarne, ma com’è il dialogo con il vostro prestigioso main sponsor?
“Appartenendo alla filiera alimentare, la Delser sta risentendo un po’ meno della crisi in atto e l’accordo originario sarebbe di proseguire insieme per un altro anno ancora. Quello che preoccupa sono i quattro mesi di mancata visibilità per gli altri partner economici, altrettanto importanti per la nostra esistenza".

Si paventa la sparizione di diverse realtà.
“Per noi la serie A2 conta, ma di più il settore giovanile con la sua importantissima funzione sociale. E se vogliamo che questo continui, le istituzioni dovranno venirci incontro. Prestando molta attenzione alle uscite, abbiamo attualmente una quota annuale di spese fisse attorno ai 100mila euro:  non potremo permetterci più di spenderne 35mila per l’affitto delle palestre…”.

Rapporti con le giocatrici della prima squadra?
“Tengo a precisare con orgoglio che siamo in linea con i pagamenti sino a tutto febbraio. Potranno verificarsi, ma spero di no, complicazioni di natura legale per il mese di marzo, quando ancora non conoscevamo il nostro destino, ma confido nel buon senso di tutti. In particolare dei procuratori...”.

Avanti sempre con coach Matassini?
“La nostra idea è quella di continuare un percorso comune. E penso che lui, anche in qualità di responsabile del settore giovanile, sia contento di rimanere: staremo però a vedere come si svilupperà la situazione".

Esiste già, in generale, una data spartiacque?
“Il 30 giugno. Entro quella scadenza dovremo conoscere il termine per l’eventuale iscrizione al campionato 2020/2021 e, speriamo, se potremo godere pure di qualche agevolazione da parte di Coni, Lega o Fip. Perché esiste il rischio, che non intendiamo ovviamente correre, di perdere i diritti sulle giocatrici…”.

https://i.imgur.com/chkKz1R.jpg

https://i.imgur.com/ALPBdML.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 04/04/2020
 

Altri articoli dalla provincia...




BASKET A2 - Pedone: fermarsi è un obbligo

Che la ripartenza fosse quantomeno problematica, se non impossibile, l’avevano intuito tutti. E ora la stagione del basket e quella dell’Apu Old Wild West è storia. Una storia interrotta: terminata senza vincitori n&egra...leggi
07/04/2020

BASKET - Game over anche per la serie A2

Game over. Perché, nel giro di un paio d’ore (ultima decisione attorno alle 19) la Federazione Italiana Pallacanestro ha anticipatamente (e giustamente) archiviato gli ultimi due campionati ancora in sospeso: quello di serie A...leggi
07/04/2020


BASKET - Campionati regionali, la Fip dice stop

Piano piano anche il mondo dello sport comincia a capire. Alla luce (ma sarebbe meglio dire del buio) della grave emergenza in corso e in attesa di deliberare sui destini di serie serie A1, A2 e B, il numero uno della Fede...leggi
27/03/2020


BIATHLON - Il ruggito di Lisa Vittozzi

L’unico sport ancora in attività in tempi di blocco totale (ma la reginetta Wierer non le ha mandate a dire: “Tutto il mondo si ferma, noi no”, il giustificato lamento di “Doro”), il bi...leggi
14/03/2020










Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02673 secondi