Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


UDINESE - Okaka: i medici i nostri bomber

L’attaccante dell’Udinese e il coronavirus: “Faccio il tifo per loro, speriamo che la battaglia abbia un lieto fine. Nel frattempo, sto cercando di mantenermi in buone condizioni per farmi trovare pronto quando si riprenderà”

E’ trascorso un mese esatto dall’ultima gara ufficiale (era l’8 marzo scorso e ne usci uno 0 - 0 con la Fiorentina, in uno stadio “Friuli” versione “acquario”) e non si sa ancora se - e soprattutto entro quale arco temporale - il carrozzone del calcio di serie A potrà rimettersi in moto. Nel frattempo, ampiamente supportati dal proprio club, i calciatori dell’Udinese cercano almeno di mantenere vivo il tono muscolare.

“Sto seguendo tutto ciò che succede, mi piace tenermi informato, quello che stiamo vivendo è un momento storico - osserva Stefano Okaka, top scorer bianconero con 5 reti all’attivo - e speriamo proprio di vincere questa battaglia.”

A chi va il tuo pensiero particolare?
“Naturalmente a tutta la gente a disposizione degli ospedali ed ai medici impegnati in prima linea: sono i nostri bomber. Sono loro vicino e spero facciano tanti gol".

Come trascorri l’isolamento?
“Un po’ come tutti. Sono rinchiuso in casa, sto cercando di allenarmi e riposarmi per essere in buone condizioni quando si riprenderà".

Appunto: quando?
“Il calcio è la cosa che amo di più, ma adesso bisogna pensare a cose più importanti: quindi il campo può anche aspettare. Ma dopo la tempesta arriva sempre il sereno e sarà bellissimo riassaporare di nuovo certi brividi e certe sensazioni".


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 08/04/2020
 

Altri articoli dalla provincia...






PANCHINE - Giorgio Zanutta lascia il Porpetto

E’ durata una stagione, seppur troncata dal Coronavirus, la panchina di Giorgio Zanutta al Porpetto, iniziata con un progetto per risollevare la società dalla Terza categoria e riportarla qual...leggi
03/07/2020







LA RINASCITA - Il Palazzolo torna in auge

Tre anni fa si chiudeva un ciclo in quel di Palazzolo con la rinuncia a partecipare al campionato seniores di competenza, continuando soltanto con il settore goivanile. Passate due stagioni buie, ecco la rinascita. Da una ...leggi
01/07/2020


LA NOVITA' - L'Osoppo sceglie l'invernale

Novità in casa Nuova Osoppo. Il club rossonero, ha infatti comunicato tramite il massimo esponente, Olindo Peretto, il forfait per il Campionato Carnico in quanto è in atto la cre...leggi
30/06/2020

UDINESE - Risolto il caso Barak

Il centrocampista ceco resta in Salento fino al 31 agosto. L'Udinese Calcio comunica di aver raggiunto l’intesa con l'U.S. Lecce per il prolungamento sino al 31 agosto 2020 della cessione tempo...leggi
30/06/2020

FULGOR - E' Negyedi il nuovo condottiero

Una quindicina di giorni di sondaggi, telefonate e il direttore sportivo Claudio Zoppè ha trovato chi mettere al volante della Fulgor dopo i saluti di Trangoni. A guidare la formazione di Godia sar&...leggi
29/06/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,35316 secondi