Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE B - Il pensiero di Criscuolo e Pittini

Gli allenatori delle formazioni calcio a 5 di Palmanova e Udine City sono d'accordo: "Annullare la stagione e ripartire con la prossima se sarà possibile"

Prosegue il nostro focus sul Calcio a 5. Facciamo un salto in Serie B a Palmanova e ad Udine, con le opinioni di mister Criscuolo e mister Pittini. Nonostante la voglia di ripartire prevale per entrambi la prudenza che li porta a non voler fare il passo più lungo della gamba. Sono d'accordo nel concludere la stagione ed a pensare direttamente alla prossima.

Giuseppe Criscuolo (Palmanova) – Durante la prima settimana dopo lo stop ai campionati i miei giocatori hanno svolto qualche seduta di allenamento a casa propria, poi però ci siamo fermati e ci teniamo in contatto sempre attraverso i social. Ci sta mancando tanto il nostro calcio a 5, speriamo di ripartire prima possibile ma onestamente sembra utopistico nell’immediato. Confido in un congelamento della stagione, così potremo essere ai nastri di partenza della serie B anche l’anno prossimo. Se vorranno andare avanti cercheremo di salvarci tramite i play-out. Nella nostra categoria le squadre giovanili sono obbligatorie ma se non lo fosse, tante società non le allestirebbero per la difficoltà a reperire giocatori. Tanti ragazzi preferiscono partecipare ai campionati amatoriali con minor impegno settimanale.

Titta Pittini (Udine City) – I ragazzi qualcosa fanno nelle proprie abitazioni ma non credo possa servire. Fosse per me finirei qui, la classifica ci sorride, siamo quinti e nella griglia play-off. Proprio questo sabato (18 aprile), era in programma l’ultima partita di campionato a Sedico dove avremmo festeggiato proprio l’accesso agli extra season. Ma a questo punto preferisco congelare ora e ripartire dalla stagione prossima. Sono certo che tutte le società riscontreranno dei problemi anche nelle ripartenze, ma non sarebbe giusto continuare adesso. Per quanto riguarda il settore giovanile, ci vuole una buona cultura ed organizzazione societaria per allestirlo come si deve.


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 20/04/2020
 

Altri articoli dalla provincia...











FRIULIGOL LIVE - Focus sul Calcio a 5

Sull’onda dei riuscitissimi appuntamenti che lo hanno preceduto (particolarmente seguito quello di Pasquetta), torna Friuligol in versione “live streaming”: stavolta si parlerà di ...leggi
15/04/2020


MANZANO - Marinucci: regna l'incertezza

Un mese esatto di stop per il calcio a 5 regionale, ultimo a scendere ufficialmente in campo il 4 marzo con il recupero della quinta di ritorno, e il rompete le righe immediato il giorno successivo. Così è stato In casa Manzano 1988 e...leggi
05/04/2020


CORONAVIRUS - La donazione dell'Udine City

L’Udine City torna in campo. Stavolta quello della solidarietà, strettamente legata alla pandemia in corso. La società cittadina, grande protagonista - da matricola - del campionato di serie B...leggi
01/04/2020




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01855 secondi