Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


LA STORIA - Matera, anni '50: friulani e monfalconesi protagonisti

Luigi Candussi, Corrado Spagnol, Costante Zanutel e Astorre Zanolla (ma anche Umberto Zanolla e Italo Comar) hanno lasciato ricordi indelebili tra i tifosi del club lucano...

“Eccome se ci ricordiamo di loro, hanno scritto la storia della nostra squadra!”. E’ stata  questa la risposta che ho ricevuto dallo staff di “Matera calcio story”, al quale avevo chiesto se la società calcistica lucana si ricordava ancora di Luigi Candussi, Corrado Spagnul e Costante Zanutel, tre calciatori della Pro Romans che negli anni Cinquanta hanno lasciato il paese per poi militare con onore nel Matera, diventando protagonisti di un paio di promozioni. “In quegli anni - hanno aggiunto quelli dello staff - il Matera era una vera colonia di calciatori delle vostre parti, dapprima arrivarono diversi profughi istriani e poi tanti veneti e friulani, molti portati dall'allenatore Umberto Zanolla di Monfalcone”.

Nella stagione 1951/52, il Matera vinse il campionato di Prima Divisione Pugliese, con 11 punti di distacco, mettendo a segno 115 reti: ben 26 le firmò Spagnul in 15 partite, (capocannoniere del campionato), seguito da Astorre Zanolla, pure questi di Monfalcone con 23 reti e Zanutel autore di 20 segnature.
L’anno dopo il Matera vinse pure il campionato di Promozione regionale lucana, ancora con 11 punti di vantaggio, accedendo alla IV Serie. Della formazione facevano parte Candussi e Spagnul, che siglò 15 reti, mentre Zanutel era finito un po’ più a sud, con la Reggina.
Nella stagione della IV Serie, 1953/54, Spagnul disputò 7 gare con 1 rete, Candussi 27 con 2 reti, mentre Zanutel, di nuovo a Matera, disputò 17 gare con 5 reti. Nel Matera militava pure  il compianto Italo Comar, di Tapogliano, che firmò 2 presenze. Complessivamente, a Matera,  Spagnul disputò 3 stagioni, Candussi 5 e Zanutel 4.
Da Matera, lo staff, gentilissimo ed entusiasta di poter arricchire con questo scambio di notizie la storia della loro società calcistica indietreggiando di quasi 50 anni, ha inviato a Romans anche diverse storiche foto e articoli di giornale relativi a quei campionati e agli atleti friulani, ma ha pure aggiunto che Zanutel e Spagnul rientrano tuttora nella top ten dei dieci cannonieri più prolifici di sempre del Matera, con Zanutel che occupa il quinto posto con i suoi 43 gol e Spagnul il sesto posto (42 centri).
Il gruppo di “Matera calcio story” è composto da 8 persone, ognuna con le proprie specifiche competenze (fotografie, statistiche ecc.), mentre dal 2013 gestisce pure un sito on-line. Qualche tempo fa ha messo in rete anche un’intervista a Umberto Zanolla, in cui di lui si legge che: “Allenatore originario di Monfalcone in provincia di Gorizia, classe 1904. La cui carriera si è svolta quasi interamente al Sud. Umberto Zanolla guidò per la prima volta il Matera nel 1935-36, ma tornò nella Città dei Sassi per altre due parentesi, dal 1950 al 1952 e dal 1956 al 1958. In virtù delle sue numerose “panchine” a capo del team biancazzurro, è il terzo allenatore di più lunga militanza nel club dopo Franco Dibenedetto e Nicola Chiricallo. Il suo curriculum è quello di un autentico giramondo con due lusinghieri incarichi in Serie B nel 1946-47 e 1947-48 rispettivamente a Forlì e Crema, a cui vanno aggiunti i numerosi tornei in Serie C e infine in IV Serie".
E’ stato davvero emozionante, tra appassionati di calcio, poter avviare un dialogo a distanza con i rappresentanti della società lucana, quale preziosa corrispondenza per arricchire la storia umana e calcistica dei due sodalizi. Quando si dice che lo sport unisce! A Matera sono rimasti colpiti dal fatto che Luigi Candussi è ancora in vita con i suoi 92 anni. Farebbe loro molto piacere se lui stesso o la sua famiglia mandassero un saluto al sodalizio calcistico che lo ha visto in campo per 5 stagioni e per questo ho fatto presento tale desiderio alla famiglia Candussi.

Edo Calligaris

Nella foto in copertina in piedi Tataranni (massaggiatore), Giani, Perentin, Furlò (presidente), Colussi, Spagnul, Bechis, Perucci, Marchioli, Zanolla (allenatore, ritratto nella foto singola). Accosciati: Candussi, Manzin, Zanutel, Beltrame, Tolloi, Virgulin).

https://i.imgur.com/ufCePbs.jpg

https://i.imgur.com/RFH20bH.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 27/04/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,18820 secondi