Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


ZAULE - Rebez: non rimane che azzerare la stagione

Il ds sportivo del club rivierasco prevede: "Ci vorrà del tempo prima di poter tornare a giocare..."

Marco Rebez (direttore sportivo dello Zaule Rabuiese): “Ho continuato a lavorare regolarmente e questo tra l'altro mi ha dato modo di analizzare in questo periodo proprio anche il protocollo degli spogliatoi, essendo anche sindacalista nel mio ambito portuale. Ed è un aspetto decisamente importante. Per questo dico che sarà molto lunga il poter tornare a giocare. I presidenti non si prenderanno la responsabilità di mettere insieme tante persone e di conseguenza bisognerà aspettare. Basti pensare al caso Dybala o ai contagi scoperti da poco in Germania tra i calciatori... Perciò io sarei per azzerare questa stagione, anche se so benissimo che ci sarà chi è contrario. E quindi riprenderemo di base con le squadre nelle stesse categorie. E qualora ce ne fossero alcune che non si iscriveranno, allora direi di fare un campionato che ne so a 28 e non a 30 e poi da quello successivo si potrebbero aumentare le promozioni per rimettere a posto i conti. Lo dico perchè ora come ora ci sono ancora troppi punti in palio per determinare d'ufficio le promozioni e le retrocessioni. Si rischiano veramente delle ingiustizie. Se non si annullasse l'attuale stagione, dovresti riprendere a giocare e come si fa con i tesseramenti? Non è pensabile bloccarli fino a marzo e non lo dico perchè abbiamo fatto un campionato così così. E' una situazione troppo particolare, una situazione storica e tutti dovremmo prendere atto di questo ed essere consapevoli che ci vuole un compromesso che troverà assensi e dissensi”.

Massimo Laudani


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 05/05/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02018 secondi