Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - Il film del campionato: il mese di novembre

Torviscosa e Pro Fagagna in vetta alla classifica, ma sulla ribalta salgono anche Manzanese, Fiume Bannia e Flaibano. Dopo 9 sconfitte di fila il Lumignacco si affida a De Pieri e conquista il primo punto...

Arriva novembre e l'Eccellenza riparte con una classifica cortissima soprattutto nella zona nobile. Sabato 2 novembre vanno in scena gli anticipi di Torviscosa, dov'è atteso il Flaibano, e di Manzano, con gli orange che ospitano una lanciata (tre vittorie di fila) Pro Gorizia. Al Tonello la prima della classe non va oltre il pareggio per 1-1 con i gialloneri che, ridotti in 10 per l'espulsione (doppio giallo) del giovane Boemo, al 55' passano in vantaggio con Cassin e vengono raggiunti da un'autorete di Tomadini. Il punto sta stretto a un Torviscosa arrembante nel primo tempo, ma anche a un Flaibano che si lamenta per il metro di valutazione arbitrale, tanto che a fine gara Maserati parla di gialloneri penalizzati una volta di più.
E' una Manzanese di lusso quella che schianta la Pro Gorizia; sulla ribalta sale Marco Roveretto, autentico mattatore della sfida, vinta 4-0 dalla formazione di Rossitto; l'attaccante segna una formidabile doppietta (punizione bomba per il raddoppio e incursione al fulmicotone conclusa in maniera devastante per il tris), arma la capocciata con cui Craviari spezza l'equilibrio, mentre il poker viene servito nel finale da Specogna. Buiatti fa buona guardia, la Manzanese domina nonostante l'espulsione comminata dopo 36' al perno di centrocampo Nastri
Domenica l'ottava d'andata viene completata e in vetta alla classifica si forma un terzetto: il Torviscosa viene infatti raggiunto a quota 17 da Pro Fagagna e Pro Cervignano. I rossoneri di Cortiula, trascinati da Nardi (tripletta nel giro di 15' in apertura di ripresa), non danno scampo al Primorje, che al 92' subisce il 4-0 di Ostolidi, mentre i gialloblù di Tortolo espugnano in rimonta e in extremis Tricesimo, capitalizzando la prodezza con cui Nin, al 93', decide la sfida che aveva visto gli azzurri di Zucco portarsi a condurre con De Blasi all'11', mentre Nardella allo scoccare dell'ora di gioco riportava la situazione in parità. 
Fallisce invece l'assalto al trono il Brian Lignano, rallentato a domicilio dal Fontanafredda. Non è bastato alla squadra di Birtig portarsi due volte a condurre nel primo tempo (con Marianovic e Stiso) per addomesticare i rossoneri, capaci di reagire prima attraverso Zusso e, successivamente, col guizzo di Salvardor
Accelera il Ronchi, ancorché rimaneggiato, e battendo di misura la Virtus Corno (1-0 firmato al 18' da Raffa) la creatura di Franti coglie il quinto risultato utile di fila, concludendo la terza gara consecutiva senza subire gol. E se Fiume Bannia - Gemonese risulta interlocutoria (l'1-1 vede Pittau replicare a Piccinin), l'atteso Lumignacco - Codroipo getta nello sconforto i rossoblù udinesi, costretti a incassare l'ottava sconfitta di fila, e regala nuova convinzione alla squadra di Barel, che coglie la seconda affermazione consecutiva. E' Salgher a tuonare per primo (19'), imitato da Turri poco dopo la mezz'ora e da Osagiede in apertura di ripresa per uno 0-3 che fa rumore. 
Mercoledì 6 si disputano le semifinali di andata della coppa Italia: a Manzano nel recupero Iuri segna un gol pesante e la Pro Fagagna, sconfitta 3-2, resta in corsa; a Torviscosa i biancazzurri e la Pro Gorizia impattano 2-2, delegando al match del Bearzot-Campagnuzza la soluzione del rebus. 

La nona d'andata si disputa interamente domenica 10 novembre. E il risultato che fa scalpore è il 5-1 con cui il Flaibano (tripletta di Cassin) lascia il Lumignacco incredibilmente al palo e sempre più in crisi. Al vertice della classifica vincono tutte le prime con esclusione del 2-2 tra Pro Cervignano e Fiume Bannia, un esito che permette a Torviscosa e Pro Fagagna di seminare i gialloblù cervignanesi. Espugnando Corno di Rosazzo la squadra di Pittilino resta a pieni giri in trasferta (4 su 4); la formazione di Caiffa rende dura la vita alla capolista e ha la forza di artigliare il provvisorio pareggio con Libri in apertura di ripresa (di Tuniz la rete del vantaggio ospite), prima di arrendersi alla stoccata di Puddu. La Pro Fagagna, dal canto suo, sbanca Codroipo nonostante il fulmineo gol di Turri dal dischetto (2'); Nardi impatta su rigore a metà frazione, e nella ripresa l'autogol di Osagiede e la segnatura di Tommaso Domini permettono ai collinari di continuare a sognare. Quinta affermazione su cinque in trasferta per il Brian Lignano, che passa a Gemona con un gol per tempo di Ime Akam e tiene sempre sotto tiro il primato. Non è da meno la Manzanese, che sbanca il rettangolo del Primorje grazie al micidiale uno-due di Roveretto (tra il 24' e il 26') e al tris targato Cudicio.
A Cervignano è un calibrato pallonetto di Milan a dar fuoco alle polveri del confronto tra la squadra di Tortolo e il Fiume di Colletto. Il match finirà 2-2 (pareggio di Selva e poi rigori trasformati da Furlanetto e Nardella), con gli ospiti che sfiorano con Paciulli il 3-1 (bravo Balducci) e i padroni di casa che vengono frenati dai due pali colpiti da Muffato e, nel finale, Tegon
Completa il quadro la divisione della posta che matura tra Pro Gorizia e Tricesimo: azzurri in rete al 27' con Llani, padroni di casa che risalgono la china poco dopo grazie a Grion
La pesante sconfitta domenicale col Flaibano produce il divorzio tra il Lumignacco e Marco Rossi; il club di patron Zanello affida così il timone a Maurizio De Pieri
Il maltempo ferma i campionati e fa rinviare la decima d'andata, che verrà disputata in due giornate: Manzanese - Pro Fagagna e Torviscosa - Fontanafredda il 4 dicembre, le restanti gare il 6 gennaio. 

https://i.imgur.com/kLGRqle.jpg

Il ritorno in campo dopo l'imprevisto stop di domenica 17 novembre si verifica mercoledì 20, quando di disputano le gare di ritorno delle semifinali di Coppa. Semifinali che premiano Manzanese e Torviscosa, messe comunque a dura prova da Pro Fagagna e Pro Gorizia. A Fagagna i diavoli per un tempo mettono paura agli orange (Greca e Tommaso Domini in gol come Roveretto), ma Bonilla e Msafti ribaltano il risultato e regalano alla formazione di patron Fabbro la finalissima. Tre gol in apertura di match (Koful, poi Zannier e Puddu) permettono all'undici di Pittilino di espugnare Gorizia e di accedere all'atto conclusivo della competizione, previsto proprio al Beppino Tonello di Torviscosa. 

https://i.imgur.com/3dvuJiD.jpg

Domenica 24 novembre va in scena l'undicesima d'andata, un turno che non produce particolari sorprese. Vincono infatti tutte le prime, si conferma il Flaibano, spezza le catene dello zero in classifica il Lumignacco che a Fontanafredda saluta l'esordio sulla panchina rossoblù di De Pieri, ex di turno, rimontando i rossoneri, passati a condurre con Gurgu. E' Appiadu al 72' a nobilitare una prestazione grintosa e determinata con la quale gli udinesi interrompono la serie negativa. 
A Gemona passa il Torviscosa grazie alla doppietta (anche un rigore) di Baruzzini. I giallorossi invece perdono per infortunio lo sfortunato attaccante Tocchetto. L'altra battistrada, la Pro Fagagna, si impone in casa sul Tricesimo: il 4-1, però, non rende giustizia alla prova gagliarda offerta dagli ospiti, che solo nel finale di devono arrendere a Nardi e soci. Vincono e convincono Brian Lignano e Manzanese: la squadra di Birtig espugna Gorizia 3-1 (vanno a segno Doria, Bergamasco e Cusin, per la Pro riduce il passivo l'ex Ietri), gli arancioni di Rossitto sbancano Codroipo 2-1 mandando in gol la premiata ditta Roveretto-Craviari. Solo nel finale Michielon accorcia le distanze per la formazione di Barel
Come spesso gli succede la Pro Cervignano stenta in avvio (rete di Cesselon), ma dopo l'intervallo si impenna e regola 2-1 in rimonta il Ronchi; i gialloblù ritrovano i tre punti colpendo con Serra e Allegrini.
Il solito Cassin (6') decide il confronto tra la Virtus Corno e il Flaibano in favore dei gialloneri di Peressoni. Flaibano rivelazione, Fiume Bannia ancora di più, visto che i punti in carniere salgono a 18 all'esito della scorribanda nella tana del Primorje con i neroverdi che si impongono 3-0 con doppietta di Guizzo e acuto di Milan

Il mese di novembre termina il 30 con gli anticipi della dodicesima d'andata. Sono 3 le sfide che si disputano di sabato, a cominciare dall'atteso derby tra Torviscosa e Pro Cervignano, derby che incorona i padroni di casa, protagonisti di un prepotente avvio di ripresa (reti di Tuniz e Grassi) che costringe alla resa Zwolf e soci. A Tricesimo fornisce un'altra dimostrazione di forza e mentalità la Manzanese, che ottiene la quarta affermazione consecutiva, piegando 2-1 la combattiva e mai doma formazione di Massimo Zucco. Roveretto e Corvaglia non perdonano, nel finale Lius Della Pietà sigla il gol dell'ex, gettandosi al contempo alle spalle le conseguenze dell'infortunio che l'ha costretto a stare diversi mesi fuori dal campo. 
A Ronchi, infine, i padroni di casa si impongono di forza nel derby con la Pro Gorizia, riprendendo la corsa: la sfida viene risolta nel primo tempo dalle stoccate di Stradi e Cavaliere.  

NOVEMBRE 

La squadra "più": Manzanese e Flaibano

La squadra "meno": Primorje

https://i.imgur.com/u4KwOsn.jpg

https://i.imgur.com/9WWwTdh.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 09/05/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,89215 secondi