Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


FIUMICELLO - Puntin, da 40 a 200 bambini in sei anni

La società gialloverde del basso Isonzo lavorando sotto traccia ha quintuplicato il settore giovanile in poche stagioni. “Viviamo nel nostro piccolo Paradiso, conquistato grazie al prezioso staff e al supporto del paese”. Importante la collaborazione con il Pordenone. Il lato economico? “Siamo pronti per ripartire”

Una società modello, scrupolosa che lavora in maniera certosina che negli ultimi anni è cresciuta molto. Parliamo del Fiumicello, attualmente capolista del girone C di Seconda categoria con otto lunghezze di vantaggio sulla seconda e impegnato su vari fronti nel settore giovanile, guidata dal presidente Flavio Puntin.

GESTIONE – “Abbiamo la fortuna di essere affiliati al Pordenone e questo ci ha permesso di acculturare tutto il nostro staff. Puntiamo tantissimo sul settore giovanile, siamo diventati scuola calcio Elite e a questo titolo teniamo molto e cercheremo di lavorare sempre al meglio delle nostre possibilità, sbagliando il meno possibile, consci che dagli errori nasce spesso qualcosa di positivo. La nostra gestione è semplice, senza grandissimi fronzoli e tutto ruota attorno al volontariato. Contiamo una cinquantina di queste persone che ci aiutano in campo e nei chioschi, importanti quest’ultimi durante le sagre e i tornei. Ed è la nostra arma vincente, permettendoci l’autogestione senza dover impegnare grossi capitali”.

PROGRAMMAZIONE – “Ormai diamo per certa la chiusura di questa stagione e posso dire che, per quanto riguarda il budget, siamo già a posto per la prossima. Chiudere un bilancio in positivo  mi fa stare sereno. Anche il paese di Fiumicello ci supporta e collabora con molta partecipazione e i nostri dirigenti sono tutti del paese, giovani e volonterosi e questa è la nostra forza. Siamo tutti tranquilli e sereni, i ragazzi sono coinvolti in attività motorie da svolgersi a casa e con lo staff tecnico ci teniamo spesso in contatto telefonicamente e con video conferenze di gruppo. Attualmente stiamo programmando l’attività per la prossima stagione”.

STAGIONE – “Quest’anno abbiamo fatto esordire un 2003 in prima squadra e siamo primi in classifica. Al momento dello stop avevamo 10 punti vantaggio sulla seconda nella categoria allievi e pronti per il salto nei regionali. In sei anni di mia presidenza, grazie al prezioso staff che ringrazio, siamo passati da 40 bambini ad oltre 200 con tutta la filiera delle giovanili, dai primi calci agli juniores. Con i giovanissimi, dopo tanti anni, siamo nella categoria regionale e l’obiettivo era portar lì anche gli allievi. Vedremo le decisioni al riguardo”. 

PARADISO – “Non mi permetto di insegnare a chi sta nelle categoria superiori il da farsi, ma a Fiumicello viviamo nel nostro piccolo Paradiso e la direzione intrapresa, a nostro parere, è quella giusta. Tutto conquistato con calma, senza bisogno di affrettare i tempi e con pochi mezzi e tanto divertimento, soprattutto da parte mia. Ed è importante che anche il presidente si diverta e non sia solo quello che solitamente mette il capitale”.

LO STOP  - “Ci siamo trovati d’un tratto come in un film da scrivere, anche nella mia azienda vanno riviste tutte le procedure e nel calcio temo sarà lo stesso. I nostri nonni hanno affrontato dei periodi peggiori con la guerra, noi ora dobbiamo far fronte a questo problema con serenità, senza demoralizzarci e soprattutto star vicino ai bambini. Saranno loro ad aver maggiori problematiche nel futuro rispetto a noi adulti. Se ci proteggiamo non dobbiamo avere paura di questo virus, timore sì ma non avere o diffondere paura “


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 09/05/2020
 

Altri articoli dalla provincia...






ATLETICO GRIFONE - Finisce un'era a Forgaria

E' un Tommaso Collino con gli occhi lucidi quello che annuncia la fine di un percorso iniziato 11 anni fa e che ha visto l'Atletico Grifone, la piccola compagine di Forgaria, sfiorare addi...leggi
07/07/2020


SANTAMARIA - E' Busato il prescelto

Chiarandini ha tracciato il solco. E sono stati anni indimenticabili, quelli del fantasista prima (quando stava in campo) e condottiero poi. Un quadriennio non banale: una doppia promozione, anche una retrocessione certo, ...leggi
03/07/2020




SERIE A - Udinese piegata dagli ex

UDINESE – ATALANTA   2 - 3Gol: 8'pt Zapata, 31'pt e 42'st Lasagna, 26'st e 34'st Muriel UDINESE: Musso, Ekong (20'st Becao), Nuytinck, Stryger Larsen (37'st T...leggi
28/06/2020







Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,34521 secondi