Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


IL LUTTO - L'Edil Narciso piange Omar Romanin

Un grave incidente stradale in sella alla sua moto sabato pomeriggio ha portato via il 42enne attaccante di Villa d’Arco. Il ds Lisetto: “Ragazzo splendido, generoso, impossibile non volergli bene”

La notizia ha sconvolto la comunità di Villa d’Arco a Cordenons e in particolare il ds dell’Edil Narciso, squadra militante nel campionato Csi, Moreno Lisetto, il quale così ricorda il proprio giocatore:

“Era andato a farsi un giro in moto e stava rientrando a casa. Pare gli sia scivolata la ruota anteriore ed è finito a terra, ma le notizie sono ancora frammentarie. Quando viene a mancare così un amico, non ci sono parole. Personalmente non ha alcuna importanza la dinamica, so soltanto che non c’è più. Purtroppo la vita ci riserva sempre delle sorprese, quando pensi di esserti messo a posto, c’è sempre qualcosa che ti riporta indietro. Omar era da sempre uno di noi, della società e la tragedia ci ha assai colpito. Era un ragazzo splendido, gioioso, molto tranquillo, appassionato di trekking in montagna, giocava nel classico ruolo di centravanti. Generoso, sempre uno fra i primi a mettersi a disposizione della società, non l’ho mai visto arrabbiato. Era impossibile non volergli bene”.

Romanin era da un ventennio all’Edil Narciso, dopo aver giocato nelle giovanili della Cordenonese,ha scelto la strada amatoriale e si è subito tesserato con la società del suo paese con la quale, tranne un biennio in cui non ha giocato dopo il matrimonio, è rimasto sempre fedele. “Non era proprio un fuoriclasse in campo, ma sempre utile al bisogno”, ci tiene a precisare Lisetto.

L'’incidente è avvenuto nel tunnel del Piancavallo e l’allarme è stato lanciato da un’automobilista che era stato sorpassato poco prima proprio dalla Kawasaki con il sella Romanin. A nulla sono valsi i tentativi di rianimazione del personale del 118, intervenuti anche con l’elisoccorso. Il corpo è stato trasportato all’obitorio dell’ospedale di Pordenone. Al vaglio dei carabinieri di Aviano l’esatta dinamica.

La redazione di Friuligol.it è vicina alla famiglia ai compagni di squadra e agli amici in questo triste momento.

https://i.imgur.com/mILb9kQ.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/05/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12478 secondi