Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PROPOSTA FVG - Da lunedì 18 centri sportivi aperti?

La richiesta a Roma è partita dal governatore Fedriga per la possibilità di svolgere più attività sportive di quelle attualmente consentite. Il nodo sul calcio resta ancora duro da sciogliere

Piscine, palestre, centri danza e centri sportivi fremono per una riapertura che, secondo quanto annunciato dai ministri Boccia e Spadafora, non avverrà prima del 25 maggio, mentre per la balneazione si dovrà attendere il 1° giugno. Il Governatore del Friuli Venezia Giulia però spinge per poter riaprirle già da questo lunedì ed ha inviato una richiesta in tal senso a Roma. Fedriga invoca quanto prima possibile l’arrivo delle linee guida definitive dell’Inail e del Comitato scientifico per poter consentire alle imprese di mettersi in regola per l’apertura.

Ma siamo sicuri che con queste misure fin troppo stringenti si potrà fare attività sportiva senza far pesare, in capo ai responsabili o ai presidenti di società, la responsabilità penale in caso si verificassero contagi? E ancora, il centro sportivo comprende diversi impianti, fra cui lo stadio, e per gli allenamenti degli sport di squadra i protocolli varati sinora sono quelli per la serie A o per i professionisti in genere, non certo per i dilettanti. Il rischio quindi è che i centri saranno sì aperti (dal 18 o dal 25 fa poca differenza ormai) ma gli allenamenti collettivi non saranno attuabili.


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 14/05/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,27556 secondi