Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


UDINESE - Marino: riprendere il 13 giugno? Una follia

Intervenuto alla trasmissione “Domenica Sport” di Rai Radio 1, il responsabile dell’Area Tecnica ha manifestato tutta la sua preoccupazione in vista di un possibile ritorno dalla serie A. “Noi vogliamo giocare, ma in condizioni di sicurezza. Avete visto in Bundesliga? Si sono già verificati tanti, seri infortuni…”

L’avvocato Campoccia si è (giustamente) dimesso, il fronte sembra compatto ma le perplessità, in caso della ripresa della serie A, rimangono eccome. Per l’occasione (un’intervista a “Domenica Sport”, il seguitissimo programma di Rai Radio1) si fa portavoce di questi malumori il responsabile dell’Area Tecnica dell’Udinese, Pierpaolo Marino. “La nostra posizione ufficiale è quella di tornare a giocare - ha affermato il dirigente bianconero - ma in condizioni di assoluta sicurezza per giocatori e staff. E una ripresa del torneo fissata al 13 giugno, come votato nell’assemblea di Lega, creerebbe una gravissima problematica legata agli infortuni. Guardate la Bundesliga: è ripresa dopo sette settimane di allenamenti e già si sono verificati seri infortuni. E noi vorremmo ricominciare dopo quattro settimane non effettive di lavoro…Inoltre, non sappiamo nemmeno se da domani (lunedi 18 maggio, ndr) potremmo allenarci in gruppo o individualmente: le linee guida attuali non sono infatti applicabili in pieno. Se venisse confermata la data del 13 giugno? Sarebbe una follia: per i calciatori, ma anche per le società".


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/05/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,24685 secondi