Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


VALNATISONE - Fabbro: staff e squadra ufficiosamente riconfermati

Il tecnico biancoblù riavvolge il nastro della stagione interrotta e mette in risalto il buon cammino della squadra con la maturità raggiunta. Il mister punzecchia la scelta delle stesse annate per i fuoriquota dalla D alla Promozione. “I più talentuosi si trovano in serie D”. Sulla conclusione della stagione non si sbilancia

Un anno dalle due facce per il Valnatisone di mister Glauco Fabbro, che nel momento migliore è stato fermato, come tutti, dal blocco dei campionati. Il tecnico "valligiano" ci ha raccontato la stagione ed ha espresso le sue idee sulle decisioni da prendere per concluderla nella maniera più corretta.

Un campionato terminato in anticipo, proprio quando le cose si stavano mettendo per il verso giusto:
"Lasciare le cose a metà non ha fatto piacere a nessuno. Quest'anno abbiamo avuto alti e bassi ma con il mercato di dicembre sembravamo aver preso la strada giusta, collezionando ottimi risultati. Questo virus è arrivato come un fulmine a ciel sereno e speriamo di tornare in campo il prima possibile".

Prima della sosta la squadra stava dimostrando di aver raggiunto la piena maturità:
"Eravamo in salute ed il gruppo si era cementato in maniera importante. Ci abbiamo messo un po' di tempo ma forse sono stato un po' troppo esigente perchè tutto sommato i ragazzi mi seguivano sempre. Sono soddisfatto della mia squadra e dispiace non poterli allenare ancora per un po' ".

Nessuno stravolgimento anche per la prossima annata:
"Ufficiosamente tutto il blocco di staff e giocatori verrà riconfermato. E' chiaro che l'emergenza sanitaria andrà ad incidere anche dal punto di vista societario e qualcosa potrà cambiare, mi auguro il meno possibile. Io qui sto bene e salvo imprevisti resterò qui".

Il girone si è dimostrato combattuto dalla testa fino alla coda della classifica:
"Come sempre è stato molto livellato. Sembrava ci fosse una squadra materasso, il Costalunga, che invece nelle ultime giornate si era risvegliato inanellando tre vittorie. Era un girone combattuto sia al vertice che in coda e penso che la differenza la facciano i fuoriquota. Per il prossimo anno sotto questo aspetto ci sarà un grosso punto interrogativo, perchè non abbiamo potuto osservare al meglio i ragazzi più giovani".

Sui fuoriquota il mister ha un idea chiara:
"Purtroppo dalla Serie D alla Promozione vengono usate le stesse annate per gli under, quindi è normale che i più talentuosi si trovano in Serie D e gli altri nelle successive. Servirebbe trovare delle piccole accortezze per ovviare a questo problema".

Mister Fabbro dà la sua opinione su come concludere l'attuale stagione:
"Non sta a me scegliere quindi attendiamo decisioni ufficiali. Qualcuno sarà contento, altri un po' meno, ma una comunicazione ufficiale va data quanto prima".


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 21/05/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,31520 secondi