Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


JUVENTINA - Settima panchina biancorossa per Sepulcri

Il tecnico è stato confermato alla guida del sodalizio di Sant’Andrea senza alcuna esitazione dal presidente Kerpan. “Non c’è motivo di cambiare, rapporto ben consolidato”. Sicurezza anche da parte del mister: “L’anno scorso mi hanno convinto a rimanere, ho fatto la scelta giusta"

La “settima onda” cantavano i Nomadi intonata dalle voci di Sacco e Gualerzi; non la canta ma la cavalca in sella alla Juventina Nicola Sepulcri. Il tecnico di Gonars guiderà infatti, per il settimo anno consecutivo, la panchina biancorossa, riaffidatagli senza alcuna esitazione da patron Kerpan. Con Sepulcri la società goriziana cercherà nuovamente la strada dell’Eccellenza, troppo tortuosa apparsa in questa stagione conclusasi anzitempo. “Non c’è motivo di cambiare, c’è feeling e stima reciproca e il rapporto è ben consolidato – afferma il presidente – e vedremo, per quanto possibile, di dar continuità anche alla rosa giocatori.

Ancora non ci sono certezze su quando il movimento dilettantistico potrà ripartire, settembre o primi di ottobre confidano i vertici della Lnd, ma nel frattempo il tecnico fissa già gli obiettivi: “Spero in una stagione più ambiziosa di quella appena vissuta, dobbiamo migliorare alcuni aspetti ma se potremo ripartire dalle basi in cui avevamo lasciato allì’inizio di quest’anno, siamo sulla buona strada. Qui alla Juventina mi trovo benissimo e quando l’estate scorsa la società mi ha convinto a cambiare idea su un possibile addio, sono certo, accettando, di aver fatto la scelta giusta”.   


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 01/06/2020
 

Altri articoli dalla provincia...






MLADOST - Andrea Cossar al volante

Cambio della guardia ai vertici societari del Mladost con le dimissioni per motivi personali di Nordio Gergolet, al suo posto sullo scranno di comando siede ora ...leggi
02/07/2020





LND - Serie D e C femminile maglie personalizzate

I numeri di maglia personalizzati nei dilettanti sono già autorizzati ma finora si limitavano appunto a mantenere quel determinato numero scelto per tutta la stagione. Dalla prossima, e solo per la serie D, oltre al...leggi
29/06/2020

GRADESE - Novati rimane

Alla Gradese i “mamoli”: è il pensiero del diesse dei lagunari Christian Ghirardo, intento ad organizzare una squadra di una cittadina che vive molto sull’apporto degli sponsor e c...leggi
29/06/2020



IPOTESI 1 - Eccellenza, 20 squadre o due gironi?

Avere un girone unico di 20 squadre è intrigante e molto competitivo, ma allo stesso momento dispendioso in fatto di un maggior numero di gare e relativi costi, considerando anche alcuni turni infrasettimanali. Al momento le indicaz...leggi
28/06/2020




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,36398 secondi