Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


BASKET - Un altro ritorno all'Apu: Luigino Sepulcri

“Ripescato” lo storico preparatore atletico. Il quale continuerà, comunque, ad occuparsi anche dello sciatore della Nazionale azzurra, il sappadino Emanuele Buzzi. “Incuriosito dai progetti del club. E vorrei far crescere un giovane collega...”

E’ la necessità di rimpiazzare i tanti fuggiaschi” schierati al fianco dell’ex Gm Davide Micalich. Ci auguriamo, però, si tratti di strutturare (finalmente) una società intesa come tale. Ogni giorno, infatti, l’Apu Old Wild West ufficializza una nuova (al tempo stesso “vecchia”) figura del proprio organigramma. A volte si tratta infatti di ritorni: come nel caso di coach Boniciolli e del Senior assistant e Direttore dell’Area tecnica Martelossi. E per non farsi mancare nulla, ma qui siamo davvero a livelli di assoluta eccellenza, ecco spuntare - la sua candidatura frullava comunque nell’aria già da qualche giorno - Luigino Sepulcri, ribattezzato “Torquemada” e, per tutti coloro che ne capiscono, “IL“ preparatore atletico. Un personaggio che non ha bisogno di presentazioni e che torna al basket dopo alcuni anni di distacco: si occuperà della prima squadra, ma non solo. “Ci sono diversi motivi che mi hanno spinto a rimettermi in gioco - sostiene Sepulcri - in particolare sono attratto e incuriosito dai progetti ambiziosi della società. A questo si aggiunge la possibilità di lavorare bene, con uno staff di persone dalla competenza elevatissima, unite a grande professionalità ed esperienza. Vorrei inoltre far crescere un giovane collega, che abbia a cuore le sorti della squadra e che abbia un profilo adatto a lavorare in team, per dare continuità. Studio, lavoro, collaborazione e formazione sono i punti cardine dell’innovazione.” Sepulcri continuerà (lo fa da un quinquennio abbondante), comunque, anche ad occuparsi dello stato di salute e della condizione del sappadino Emanuele Buzzi, entrato ormai in pianta stabile nella Nazionale A di sci alpino e la cui ascesa è stata momentaneamente interrotta da un brutto incidente (discesa libera di Wengen nel gennaio 2019).

CARRIERA. Proveniente dall’atletica (settore salti) e con un passato pure alle giovanili dell’Udinese calcio, il nativo di Bagnaria Arsa (1 ottobre 1955) fu a lungo preparatore della prima squadra di basket udinese (lavorò con Gedeco, Australian, all’epoca della Fantoni, con Boniciolli all’inizio della seconda era Snaidero - ovvero dal 1999 al 2001 - e successivamente dal 2003 al 2008) con in mezzo una parentesi a Gorizia (1997/98). Sepulcri operò una stagione pure alla Virtus di Messina e collaborò, inoltre, con la Fip e la Nazionale ai tempi di coach Recalcati. Autore di numerose pubblicazioni, ha insegnato al liceo “Stellini”, intrattiene rapporti con l’Università degli studi di Udine ed è considerato un “guru” del settore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/pwQq6Dj.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/06/2020
 

Altri articoli dalla provincia...

















BASKET - Apu, tre colpi in due giorni

Prende forma, e piuttosto velocemente, la nuova Apu. Dopo l’infornata dirigenziale seguita alle dimissioni (con relativa diaspora di seguaci) del gm Micalich, le...leggi
05/07/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,24835 secondi