Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


CHIONS - Saluta Acampora, interessi per Tuniz, Plai e Mestre

Iniziano le grandi manovra in casa dei gialloblù. Dopo la presentazione di Rossitto il direttore sportivo Simone Vido scandaglia il mercato. I nomi sul taccuino non mancano

Dopo la presentazione di Fabio Rossitto entra nel vivo il mercato. Il diesse Simone Vido ha già iniziato a mettere insieme le prime chiacchierate conoscitive per allestire la rosa da dare in mano al tecnico di Polcenigo. Nel frattempo, dopo il rompete le righe, arrivano i primi saluti: il primo in ordine di tempo è quello del 32enne attaccante Antonio Acampora. Di certo non sarà l’unico. A Chions vorrebbero rimanesse, ma le richieste di Lega Pro potrebbero ingolosire Diego Basso. Il centrocampista del 2000, cresciuto nelle giovanili del Venezia, potrebbe presto lasciare la serie D. Torna al Cagliari ll difensore Mario Piga, che il club rossoblù vorrebbe indietro per aggregarlo alla propria formazione Primavera, ma non è ancora detta l’ultima parola per un revival dell’esperienza friulana del trottolino sardo.

Sarà probabilmente un Chions nuovamente rivoluzionato, come era già avvenuto nella passata estate, anche per un ringiovanimento della rosa che il patron Mauro Bressan ha chiesto ai suoi uomini di mercato. La carta “fuori quota” il Chions vorrebbe giocarsela anche per la porta. Gjergj Ceka (2000) sarebbe in contatto con la Manzanese. Alla dirigenza gialloblù non dispiacerebbe riuscire a schierare fra i pali Andrea Plai, il 2002 di proprietà del Pordenone, lo scorso anno in prestito al Fontanafredda. Il ragazzo, campione d’Italia con l’Under 17 dei ramarri, è inseguito dalla Manzanese e dal San Donà, ma i gialloblù sembrano in pole position. È confermato l’interesse per Gianpaolo Tuniz, già Torviscosa e Cordenons, in prima linea, cosi come per un altro ex cordenonese come Francesco Mestre.

Nella lista dei desideri di Fabio Rossitto, che lo ha affrontato con la Manzanese, c’e il nome di Luca Cassin, portacolori del Flaibano e in precedenza del Cjarlins Muzane. Un colpo inseguito e visti i buoni rapporti tra le due dirigenze assai probabile, è quello di Marco Cotali, intraprendente  centrocampista classe 2001 della Primavera del Pordenone. Accanto a lui, dalle rive del Noncello, potrebbero approdare altri ragazzi della cantera visti all’opera con la Primavera naoniana, Insomma non mancano le cartucce da sparare a Vido per accontentare una piazza che con l’arrivo di Rossitto ha iniziato a guardare al futuro con ritrovato entusiasmo.

 © RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 22/06/2020
 

Altri articoli dalla provincia...








CASARSA - Il primo botto è Paciulli

Il colpo grosso non è quello di Umberto Smaila bensì il più recente e di tutt’altra caratteristica messo a segno da Joseph Fogolin, attuale direttore sportivo del Casarsa...leggi
21/06/2020

V. RAUSCEDO - Telha: cerco squadre ambiziose

Valigie in mano per il talentuoso esterno alto Francesco Telha, che dopo sei anni al Vivai Rauscedo, conditi da una promozione, è in cerca di nuovi stimoli e perchè no, un esordio in ...leggi
17/06/2020










Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,41915 secondi