Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


BUJESE - Visentin: lascio la presidenza ma resterò nel direttivo

Il presidente uscente della società di Buja ripercorre i dodici anni al comando: "Questi dodici anni sono stati segnati da risultati importanti. Non ci siamo mai fermati ed abbiamo sempre fatto sociale. Questo è un vanto per tutta la dirigenza"

Dopo più di un decennio le strade di Ubaldo Visentin e della Bujese si allontanano, ma non del tutto. Il presidente uscente degli amaranto lascia la presidenza per impegni lavorativi, ma resterà nel Consiglio Direttivo e non farà mancare il suo apporto ai "torelli". L'abbiamo ascoltato per farci spiegare dalle sue parole il futuro della società e per ripercorrere questi dodici anni ricchi di soddisfazione.

ROSA E STAFF - "Non ci saranno particolari novità in prima squadra. Il mister Graziano Moreale dovrebbe essere riconfermato perchè ha fatto bene l'anno scorso ed i ragazzi si sono trovati bene".

CAMBIO DI PRESIDENZA - "Non mi riconfermerò come presidente, dopo dodici anni ho preferito terminare questa esperienza perchè la Bujese ha bisogno di tante attenzioni ed io con il lavoro non riesco più a starci tanto dietro. Il mandato scadrà il trenta di questo mese, posso anticipare che non ci sarà nessuna cordata, cambierà solo il presidente mentre l'assetto societario rimarrà intatto ed io stesso continuerò a far parte del direttivo. Il nuovo presidente si è proposto e dopo tanti discorsi ci è sembrato l'uomo adatto alla Bujese, può dare una scossa alla società e portare nuove idee".

OBIETTIVI RAGGIUNTI - "Questi dodici anni sono stati segnati da risultati importanti: abbiamo raggiunto subito la Prima Categoria e ci siamo rimasti per undici anni. Successivamente è arrivato il ripescaggio in Promozione, che abbiamo dimostrato di meritare sul campo dopo un campionato eccezionale. Purtroppo nel 2008/2009 abbiamo perso in finale di Coppa ma i risultati sono stati comunque importantissimi. La continuità della società è stata fondamentale, non ci siamo mai fermati ed abbiamo sempre fatto sociale dal punto di vista del settore giovanile. Questo è un vanto per tutta la dirigenza che mi ha accompagnato in questi anni".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 25/06/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



SANTAMARIA - E' Busato il prescelto

Chiarandini ha tracciato il solco. E sono stati anni indimenticabili, quelli del fantasista prima (quando stava in campo) e condottiero poi. Un quadriennio non banale: una doppia promozione, anche una retrocessione certo, ...leggi
03/07/2020





SERIE A - Udinese piegata dagli ex

UDINESE – ATALANTA   2 - 3Gol: 8'pt Zapata, 31'pt e 42'st Lasagna, 26'st e 34'st Muriel UDINESE: Musso, Ekong (20'st Becao), Nuytinck, Stryger Larsen (37'st T...leggi
28/06/2020











Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,40297 secondi