Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PANCHINE - Si cambia a Poggio, bisiache e triestine confermano

In tutte le società c’è volontà di ripartire con l’entusiasmo di sempre aspettando la fantomatica riforma. Qualche dubbio ancora lo deve dirimere l’Alabarda

La Terza categoria è ancora in subbuglio per la richiesta, avanzata da tempo in Federazione, di una riforma che al momento rimane allo stato embrionale. E di fatto questa categoria rimarrà per almeno la prossima stagione, giacchè i campionati superiori rimasti a 16 squadre e le, per ora, poche fusioni, non comportano molti ripescaggi. Ecco quindi che le società hanno incominciato a gettare le basi per il prossimo campionato, iniziando, come sempre, dal tecnico.

Tra le sei isontine-triestine solo il Poggio, a quando si apprende al momento, ha cambiato timoniere con l’arrivo da Moraro di Giovanni Tomadin al posto di Alfredo Giliberto. Lo ha deciso il presidente David Cernic con il ds Igor Cernic.

Confermato invece l’allenatore del Pieris, sarà sempre Massimo Wisniewski a guidare i granata del presidente Mauro Polo, con Domenico Greco sempre per gli juniores.

Se nulla si sa ancora per quanto riguarda i movimenti a Mossa e a Villesse, in terra triestina le bocce sono ferme. Assai quelle dell’Alabarda che deve ancora decidere il proprio futuro, mentre i nerazzurri del Montebello Don Bosco, capeggiato dal presidente Andrea Rossi, hanno blindato il tecnico Michele Issich e impostato la squadra per tentare la salita nella prossima stagione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 26/06/2020
 

Altri articoli dalla provincia...








ISONTINO - Marco Piscopo alla Juventina

Non sono molte le novità di questo lunedì, se non il colpaccio della Juventina che si è assicurata le prestazioni di Marco Piscopo, da poco “silurato” dai cugini d’ol...leggi
06/07/2020




MLADOST - Andrea Cossar al volante

Cambio della guardia ai vertici societari del Mladost con le dimissioni per motivi personali di Nordio Gergolet, al suo posto sullo scranno di comando siede ora ...leggi
02/07/2020







Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,45509 secondi