Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


IL PERSONAGGIO - Ottant'anni di Gigi Gressani

La retrocessione in B del Tavagnacco femminile (la società però non si arrende e presenterà ricorso) non rovina la festa per lo speciale compleanno dello storico dirigente, arrivato a 55 stagioni consecutive spese nel calcio

Stavolta si è presentato. Arzillo, pimpante e un tantino commosso. Non come nel 2017 quando il Comune di Tavagnacco, assegnatogli un premio alla carriera, si vide “ricompensato” dalla sua…assenza. Gigi Gressani ha festeggiato gli 80 anni di una vita avventurosa  e appagante (e mettiamoci anche i 55 di attività dirigenziale nel circo del pallone) in una simpatica cerimonia organizzata in suo onore - nel pieno rispetto delle norme si sicurezza in vigore ed in modo particolare del distanziamento sociale - presso il comunale di Via Tolmezzo da alcuni dirigenti delle gestioni passate del Tavagnacco femminile ed alla quale hanno aderito storiche giocatrici, allenatori, collaboratori, amici, simpatizzanti e tutti coloro (e non sono affatto pochi) che a Gigi vogliono bene.

RICORSO - Sancita la retrocessione in B (dopo 19 consecutive stagioni nell’Olimpo), intanto, la società del presidente Moroso non intende affatto arrendersi: i legali coinvolti stanno infatti studiando un “robusto” e circostanziato ricorso per provare a guadagnare la riammissione nella massima serie. Tutto lecito, ci mancherebbe, perché mancavano ancora sei gare al traguardo, la squadra era in netta ascesa ed in grado di risalire ulteriormente la china. Certo, se il prossimo campionato dovesse davvero iniziare il 22 agosto, non esiste molto margine per recuperare. Bisognerebbe spiegare - ma non è obbligatorio: i fatti parlano in abbondanza - anche perchè, al momento dello stop causa coronavirus, il Tavagnacco si trovasse ad occupare un imbarazzante penultimo posto in classifica. Nonostante i (non pochi) capitali investiti. Mentre il settore giovanile langue e il club ha perduto la gestione di tutti i campi comunali. Programmazione? Ma mi faccia il piacere, avrebbe esclamato un famoso comico…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/oQjj6m9.jpg

https://i.imgur.com/ppRKT5N.jpg

https://i.imgur.com/j3EJC49.jpg

https://i.imgur.com/yqa8DYz.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 27/06/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,17818 secondi