Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


BASKET - Apu, tre colpi in due giorni

Dopo gli Under Mobio e Deangeli, la società del presidente Pedone annuncia l’accordo (annuale) con l’ala Italiano, uno dei “fidi” di coach Boniciolli. Non ancora definite invece, le posizioni di Amato e Pellegrino

Prende forma, e piuttosto velocemente, la nuova Apu. Dopo l’infornata dirigenziale seguita alle dimissioni (con relativa diaspora di seguaci) del gm Micalich, le ultime ore hanno “scaricato” a Udine tre nuovi giocatori. Dapprima sono stati, infatti, firmati due Under: Joseph Mobio (ala piccola, ma all’occorrenza anche grande, del 1998 proveniente da Capo d’Orlando) e Lodovico Deangeli (ala piccola del 2000, cresciuto nel vivaio della Pallacanestro Trieste e reduce da una parentesi non troppo entusiasmante - 8 gare in tutto - a Biella) mentre oggi è stato ufficializzato l’accordo (annuale) con Nazzareno Italiano. L’ala calabrese - di 198 centimetri - del 1991 è uno dei “pretoriani” di coach Boniciolli (con il quale ha condiviso alcune stagioni alla Fortitudo) mentre, lo scorso campionato, ha difeso i colori di San Severo pilotata da Lino Lardo. Nel frattempo si lavora per limare il pesante biennale di Andrea Amato (giocatore da non lasciarsi assolutamente sfuggire) e per suggellare il ritorno alla base di Francesco Pellegrino, pivot legato a Udine anche da motivi affettivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 05/07/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13085 secondi