Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


UFM - Tris di Milan per Lugli, il sogno si avvera

Il patron biancoblu concretizza il desiderio che aveva comunicato di avere qualche mese fa: "E' un percorso che volevamo intraprendere e siamo riusciti a portare a termine"

Una storia familiare e calcistica di grande importanza quella dei Milan, da sempre legata all'Unione Fincantieri Monfalcone Calcio, che da oggi sarà ancora più consolidata. Il presidente Lugli è riuscito a far avverare un suo piccolo sogno, quello di riunire la famiglia nei colori biancoblu e ci è appena riuscito. Daniel ed Alessandro raggiungono il cugino Tommaso e lo zio Ivano, storico bomber della Fincantieri e dell'UFM, oggi dirigente e socio, da sempre vicino alle sorti biancoblu con la sua azienda. Una storia bella e toccante per lui, nel ricordo del fratello Roberto. Emozioni che solo il calcio sa dare.
Le parole del presidente Rodolfo Lugli:
"Ogni promessa è debito. E' un percorso che volevamo intraprendere e siamo riusciti a portare a termine. Daniel giocava in Eccellenza ed è un grandissimi rinforzo, ma anche Alessandro era in Promozione e ci tornerà molto utile. Per quanto riguarda Tommaso speriamo solo che verrà lasciato in pace dagli infortuni. Sono ragazzi che daranno tanto a Monfalcone e credo ciecamente in loro. Li presento con entusiasmo e con grandissimo piacere, un trittico che va a consolidare il rapporto che da sempre ha avuto la Fincantieri ed ora ha l'UFM con questa famiglia. La squadra ne esce rafforzata per una società che punta in alto e che da quest'anno potrà contare di avere l'intera filiera del settore giovanile, una novità importante che ci dà ancor più credibilità. Le novità non finiscono qui, bolle tanto in pentola ed a breve ci saranno ulteriori notizie".

Non sono mancate le dichiarazioni di Ivano Milan, bomber prima ed ora dirigente e socio dell'UFM. Ci presenta innanzitutto i tre talentini di famiglia:
"Sono tutti nati in società e stanno tornando alla casa madre. Daniel ha giocato un paio d'anni in Eccellenza tra Kras e Ronchi, è un difensore centrale che può adattarsi anche a centrocampo classe '98. Alessandro è un 2000 che negli ultimi anni ha militato in Seconda con la Romana ed al Mladost prima in Promozione e poi in Prima Categoria. E' un attaccante esterno molto promettente. Infine c'è mio figlio Tommaso sul quale potremo scrivere un libro: colpito da tre infortuni di fila, non gioca dall'8 ottobre 2017 ma ora sta bene e si allena. Speriamo che le sue sfortune siano terminate, anche perchè ha ancora diciannove anni, è una punta centrale classe 2001. In famiglia siamo molto contenti, anche i nonni Giorgio ed Elisa sono entusiasti. Vedere tre nipoti in un'unica squadra è rarissimo poi non si sa mai... Magari mi concederò anch'io cinque minuti in campo con loro, continuo ad allenarmi giocando con gli amatori, mi tengo in forma. Speriamo in un ripescaggio, possiamo permetterci di fare la Promozione".
Per lui un recente ingresso in società: "Sono da poco diventato socio, abbiamo fatto un bel lavoro per ripianare la parte economica. Ora dovremo impegnarci con il settore giovanile perchè chi semina bene raccoglierà solo buoni frutti. Sandro Di Matteo ha fatto un lavoro strepitoso e negli ultimi due anni ha permesso al vivaio di allargarsi sempre di più. Nel girone di due anni vorremmo arrivare a duecento ragazzi in totale, anche perchè abbiamo le strutture adatte per farli crescere bene. Punteremo fin da subito su bravi allenatori e preparatori".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/07/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



LA FORTEZZA - Il ritorno di Mauro Musig

Dopo due anni dall’ultima esperienza, la compagine gradiscana decide di riaffidare la gestione tecnica a mister Mauro Musig per cercare di rivitalizzare l'ambiente dopo l'ultima ...leggi
02/08/2020







FIGC - Ripartire. Come e in che modo?

Un breve servizio di Rai regione al Tg domenicale ha ripreso alcuni punti fondamentali sulla prevista ripartenza dei campionati dilettantistici e giovanili. A tal proposito il presidente della Federcalcio regionale ...leggi
26/07/2020









Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,28539 secondi