Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


TRIESTINA - Conto alla rovescia verso l'insidiosa sfida di Potenza

I rossoalabardati sono chiamati ad un'altra ottima prestazione per espugnare l'angusto sintetico del "Viviani"

Triestina in campo alle 20.30 di giovedì 09/07 per gli ottavi di finale dei play-off di serie C. L'Unione sarà di scena a Potenza, dove lo stadio è attorniato dalle case e questo permette di eludere le porte chiuse (dell'impianto sportivo) visto che dai balconi dei domicili con vista sul campo i tifosi di casa si possono comunque far sentire. Mister Gautieri non potrà contare sugli squalificati Giorico e Brivio (regista e terzino sinistro) e sull'infortunato centrocampista Paulinho oltre ad aver salutato il 30 giugno i difensori Malomo ed Ermacora. Non molta autonomia fisica per Maracchi, Scrugli e Tartaglia.

Turno secco anche stavolta, che si concluderà con i minuti di recupero dopo il 90'. I padroni di casa dell'ex bomber Carlos Franca possono contare su due risultati su tre, gli ospiti dovranno solo vincere per andare avanti. Il responsabile della comunicazione e dei social media Emilio Ripari ha avuto modo di affermare: “Si tratta di una trasferta decisamente difficile dal punto di vista logistico e speravamo di evitarla per questo, invece...e poi il Potenza è una squadra valida e scaltra, perciò ci aspetta un impegno tosto. E' una brutta gatta da pelare, gioca su un sintetico non grandissimo; è una formazione organizzata, che gioca a tre dietro in una difesa molto esperta ed arcigna, con un centrocampo folto di quantità e con due esterni a tutta fascia nonché schiera tre attaccanti in gamba. D'altro canto a questi livelli ci arrivano solo formazioni di valore e magari ben attrezzate economicamente come il Bari. Ho visto alcune partite di questa ripartenza e una di queste è stata la finale di Coppa Italia tra la Juventus Under 23 e la Ternana e la Juve mi ha fatto una bella impressione. Ha elementi complessivamente abbastanza giovani e freschi e abili tecnicamente”. E ancora: “La nostra compagine ha fatto una prova gagliarda a Bressanone e alla fine della gara c'era sì stanchezza, ma c'era pure molta soddisfazione. Adesso i ragazzi dovranno fare un'altra prova accorta, giocarsi le carte nel modo giusto senza andare totalmente all'arrembaggio. In attacco abbiamo abbondanza, a centrocampo invece siamo corti tra la squalifica di Giorico, l'infortunio di Paulinho e un Maracchi a mezzo servizio oltre al giovane Salata sì in crescita ma che non ha mai giocato un minuto ufficiale in questa stagione...”.

Massimo Laudani


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 08/07/2020
 

Altri articoli dalla provincia...









FIGC - Ripartire. Come e in che modo?

Un breve servizio di Rai regione al Tg domenicale ha ripreso alcuni punti fondamentali sulla prevista ripartenza dei campionati dilettantistici e giovanili. A tal proposito il presidente della Federcalcio regionale ...leggi
26/07/2020










Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,24378 secondi